CNI e CERN insieme per l’innovazione tecnologica: le ragioni dell’accordo

CNI e CERN insieme per l’innovazione tecnologica

È di pochi giorni fa la notizia della firma relativa allo storico accordo di reciproca collaborazione tra il Cern e il Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Un accordo la cui stipula è formalmente avvenuta tra Sergio Bertolucci (Direttore della Ricerca del CERN) e Gianni Massa (Vice Presidente del CNI):il senso della partnership in poche parole? Dare il via libera alla realizzazione di un modello nazionale per l’ingegneria nell’innovazione e nel trasferimento tecnologico. Si tratta della prima partnerhip di questo genere in campo internazionale.

L’accordo è sorto al livello embrionale mediante il format Scintille, una piattaforma dedicata alla valorizzazione dell’innovazione nell’ecosistema dell’ingegneria italiana che vede il CERN tra gli organizzatori. L’idea è quella di implementare una stretta collaborazione orientata alla progettazione di corsi di alta formazione per gli ingegneri italiani presso i laboratori di Ginevra in materia di information technology, elettricità, elettromagnetismo, meccanica, ingegneria civile, criogenia.

Assumono rilievo in materia le parole di Gianni Massa (Vice Presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri e firmatario dell’accordo): “Questo è un importante risultato che rappresenta un ulteriore stimolo per continuare ad affermare il ruolo dell’ingegneria quale disciplina trasversale e multidisciplinare per l’ecosistema dell’innovazione e per la costruzione di un futuro migliore. Un altro piccolo grande passo per il nostro Consiglio Nazionale e per l’ingegneria italiana. Avanti tutta!”

Non si sono, inoltre, fatte attendere le dichiarazioni di Armando Zambrano, numero uno degli Ingegneri in Italia: “Questa collaborazione col CERN – ha spiegato il presidente del CNI – è di fondamentale importanza perché si inserisce perfettamente, nella sua visione innovativa e internazionale, nel contesto del lavoro che il CNI da tempo sta portando avanti sulla formazione”.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico