Certificazione energetica. Ingegneri e Regione Marche trovano l’accordo

Pace fatta tra la Federazione degli Ingegneri e la Regione Marche sulla questione dell’Albo dei Certificatori energetici. L’accordo era nell’aria già prima dell’estate, dopo che il Consiglio di Stato aveva decretato la sospensiva della delibera 1494/2010, ribaltando la decisione del Tribunale amministrativo regionale.

Ricordiamo che la questione tra Ingegneri e Regione Marche riguardava l’obbligatorietà di frequenza di un corso di formazione professionale riconosciuto dalla Regione, con superamento di un esame finale, ai fini dell’iscrizione in un apposto Albo di certificatori energetici per l’abilitazione al rilascio del certificato di sostenibilità ambientale e dell’attestato di certificazione energetica degli edifici.

Il compromesso arriva prima della sentenza definitiva, a cui i giudici di Palazzo Spada, decidendo per la sospensiva, avevano rinviato l’ultima decisione. Da un lato la Regione Marche si impegna a modificare alcune delle procedure per l’ammissione all’albo dei certificatori (protocollo ITACA), in un’ottica di favorire la valutazione degli ingegneri richiedenti l’iscrizione; dall’altro gli Ingegneri si sono detti disponibili a ritirare i ricorsi che avevano a tutt’oggi bloccato la costituzione dell’Albo.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico