Cercasi 160 ingegneri Dogane 2020. Tutti i dettagli del bando

Cercasi 160 ingegneri Dogane 2020. Tutti i dettagli del bando

Aggiornamento del 9 novembre 2020_È stato reso noto il bando per il reclutamento dei 160 ingegneri Dogane.

Per la precisione Agenzia delle Dogane ha pubblicato due bandi, uno per funzionari e uno per assistenti. Tra i profili ricercati non ci sono solo ingegneri, difatti in totale sono in programma 1.226 assunzioni.

I due bandi prevedono:

  1. concorso pubblico, per esami per 766 funzionari, di terza area, fascia retributiva F1 (8 riservate alla Provincia autonoma di Bolzano) a tempo pieno e indeterminato, di cui 456 da inquadrare nel profilo professionale di funzionario doganale, 160 nel profilo professionale di ingegnere e 150 nel profilo professionale di chimico, presso gli uffici centrali e periferici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli;
  2. concorso pubblico, per esami per 460 assistenti (11 riservate alla Provincia autonoma di Bolzano) a tempo pieno e indeterminato, da inquadrare nella seconda area, fascia retributiva F3, con il profilo professionale di assistente doganale, presso gli uffici centrali e periferici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti di cui devono essere in possesso i 160 ingegneri Dogane ricercati nel bando per funzionari.

Il concorso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 6 ottobre 2020.

Per conoscere gli altri profili ricercati consulta l'articolo di Leggi Oggi

Cercasi 160 ingegneri Dogane 2020: i requisiti

Nel Bando funzionari Agenzia delle Dogane 2020 viene indicato il numero di posti messi a disposizione, il profilo, i requisiti specifici e obbligatori di ammissione e la job description.

Dei 160 ingegneri Dogane vengono individuati due profili: ingegnere e ingegnere/architetto. Ciascun profilo è contrassegnato da un codice.

Profilo ingegnere

Codice ADM/ING

I posti messi a concorso sono 147 ed è richiesta l’abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere e iscrizione all’albo degli ingegneri sezione A o B ad esclusione degli iscritti nei settori previsti per la partecipazione al codice di concorso ADM/ING-ARC.

La figura ricercata dovrà contribuire alla soluzione e/o all’approfondimento di problematiche fiscali connesse alle attività istituzionali dell’Agenzia; assicurare l’osservanza delle norme tecniche generali e delle disposizioni tecnico-fiscali previste dalla specifica normativa di settore, ai fini della corretta valutazione degli assetti dei luoghi degli impianti, delle attrezzature e delle procedure operative tese alla prevenzione delle frodi, all’accertamento d’imposta e ai controlli nei diversi settori impositivi.

Nella job description viene inoltre precisato che il profilo ricercato dovrà seguire le fasi istruttorie propedeutiche agli accertamenti tecnico-fiscali preventivi al rilascio di autorizzazioni; svolgere compiti tecnici di natura extra tributaria a supporto delle attività dell’Agenzia; svolgere attività di studio, ricerca e analisi negli ambiti di competenza dell’Agenzia, offrendo il proprio contributo alla progettazione, realizzazione e sviluppo delle tecnologie utilizzate per i controlli doganali, la lotta alla contraffazione e il presidio del settore dei giochi e dei tabacchi.

Profilo ingegnere/architetto

Codice ADM/ING-ARC

I posti messi a concorso sono 13 e anche per queste figure è richiesta l’abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere e iscrizione all’Ordine degli ingegneri, sezione A o B, nel settore “civile e ambientale”; oppure abilitazione all’esercizio della professione di architetto e iscrizione all’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori sezione A o B, nel settore “architettura”.

L’ingegnere/architetto ricercato dovrà occuparsi con l’Agenzia della pianificazione degli interventi di manutenzione delle proprie infrastrutture, contribuire allo svolgimento delle funzioni tecniche di cui alla normativa degli appalti e per le stesse assicura il necessario supporto e il coordinamento alle strutture territoriali.

Inoltre dovrà monitorare e verificare i rischi relativi alla sicurezza del patrimonio aziendale, delle persone e delle cose, anche nei luoghi ad accesso pubblico secondo il decreto legislativo n. 81 del 2008. Effettuerà analisi e verifiche sulla conformità delle sedi dell’Agenzia agli standard tecnico-strutturali, anche con riferimento alla normativa sulla vulnerabilità sismica e a quanto definito dalle norme in materia di sicurezza.

Provvederà al coordinamento, monitoraggio e supporto degli uffici territoriali per gli aspetti connessi alla gestione e manutenzione degli immobili in uso coadiuvando le politiche di acquisizione degli immobili in uso agli uffici dell’Agenzia sul territorio nazionale.

Cercasi 160 ingegneri Dogane 2020: come presentare la domanda

All’articolo 4 del bando funzionari sono specificate le modalità di presentazione della domanda di partecipazione.

Questa deve essere redatta e presentata esclusivamente in formato digitale, tramite il portale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli (www.adm.gov.it) non più entro il 5 novembre 2020  ma entro il 7 dicembre 2020, nuovo termine indicato dall’avviso del 6 novembre in Gazzetta.

Ciascun candidato potrà inviare domanda di partecipazione soltanto per uno dei codici di concorso, difatti non è possibile inoltrare più di una domanda, in caso contrario l’Amministrazione prenderà in considerazione solo l’ultima pervenuta in ordine di tempo e relativa al codice di concorso indicato.

I candidati per accedere possono utilizzare: la propria Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).

La ricevuta di invio della domanda sarà inviata sia all’indirizzo PEC fornito sia al secondo indirizzo non PEC indicato dal candidato nella domanda di partecipazione.

Cercasi 160 ingegneri Dogane 2020: le prove

Il bando prevede una prova preselettiva qualora il numero delle domande di partecipazione per ciascun codice di concorso sia pari o superiore a 5 volte il numero rispettivo dei posti messi a concorso.

La prova preselettiva sarà unica per tutti i codici di concorso consisterà in un test, da risolvere in cinquanta minuti, composto da cinquanta quesiti a risposta multipla con tre opzioni di risposta, di cui una sola esatta.

Il test prevede:

  • venti domande attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva e di ragionamento logico matematico,
  • dieci concernenti elementi di diritto penale e le funzioni della polizia giudiziaria,
  • dieci di lingua inglese e dieci di conoscenza base degli strumenti di office automation.

Entro 10 giorni antecedenti allo svolgimento della prima giornata di prove preselettive sarà pubblicata la banca dati di 5000 quesiti dalla quale verranno estratte le domande da somministrare in ciascuna seduta d’esame.

Oltre all’eventuale prova preselettiva, la cui data e le sedi verranno rese note il primo dicembre 2020 sul sito istituzionale Dogane, sono previste: due prove scritte e una prova orale.

Per la preparazione al concorso consigliamo:

Concorso 1226 posti Agenzia delle Dogane e dei Monopoli 2020 (G.U. 6 ottobre 2020, n. 78) – Prova preselettiva per tutti i profili

Concorso 1226 posti Agenzia delle Dogane e dei Monopoli 2020 (G.U. 6 ottobre 2020, n. 78) – Prova preselettiva per tutti i profili

Giuseppe Cotruvo (a cura di), 2020, Maggioli Editore
Il volume costituisce un utilissimo strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i profili richiesti dai bandi di concorso per 1226 posti dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (G.U. 6 ottobre 2020, n. 78). La prova preselettiva consiste in un test composto da quesiti...

39.00 € 35.10 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Appassionata di ingegneria, architettura, scienza e tecnologie. Abilitata alla libera professione di ingegnere sez.B e di geometra, ha studiato scienze dell’ingegneria edile a Firenze. Cura i contenuti di approfondimento e formazione professionale del sito della Maggioli Editore.

Potrebbero interessarti anche