Carla Cappiello nuovo presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, l’intervista esclusiva

Carla Cappiello nuovo presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, l’intervista esclusiva

Le elezioni per il rinnovo dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, il più numeroso in Italia, si sono concluse e finalmente possiamo dare un nome al presidente vincitore e alla sua squadra, che guideranno gli ingegneri capitolini per il periodo 2013-2017. Si tratta dell’ing. Carla Cappiello, che proprio Ingegneri.cc ha intervistato alla vigilia dell’apertura delle urne.

 

Ora, prima presidente donna degli ingegneri della capitale e della sua vastissima provincia, abbiamo raggiunto la neo eletta per farle qualche domanda a caldo.

 

Ingegneri. Presidente Cappiello, lei è la prima donna a governare l’Ordine degli Ingegneri di Roma, come si sente?
Carla Cappiello. Una donna alla Presidenza dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, il più grande d’Italia con i suoi 23.000 iscritti, rappresenta una svolta epocale.
Mi sento orgogliosa,  perché la mia elezione è la realizzazione di un processo di “pari opportunità”.
All’ingegnere moderno viene richiesto di unire “la ragione con il sentimento”. Il nostro ruolo è posto da una parte al servizio della tutela dei valori collettivi e dall’altra alla risoluzione dei problemi concreti. Dobbiamo essere degli ottimi tecnici e possedere anche conoscenze e attitudini in campo giuridico, economico, sociologico e psicologico.

 

E chi meglio di una donna, che per cultura e tradizione, agisce con concretezza e sensibilità, può  far scaturire una amalgama professionale perfetta?
Le donne, con il loro operato, forniscono un contributo prezioso alla costruzione di una struttura economica e politica più ricca di efficienza e di umanità. Elementi questi, che caratterizzeranno tutto il mio mandato.

 

Ingegneri. Quale sarà la sua priorità una volta insediata come presidente?
Carla Cappiello. La mia priorità è fare e fare bene! I tempi complessi in cui viviamo, ci devono portare a essere il più concreti possibile nel cercare soluzioni e aprire a nuove strade.
Il mio principale obiettivo, come da “programma elettorale”, è portare l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma all’eccellenza. Quindi riordinerò l’Ordine rendendolo una struttura moderna con più attenzione dedicata a: un rapporto più intenso con il CNI, la riforma delle professioni, i giovani, le donne, la vasta provincia romana, la formazione, l’uso delle nuove tecnologie, il terzo settore… Insomma, abbiamo davanti una strada molto lunga da percorrere, ma con pazienza e lungimiranza, ce la faremo.

 

Ingegneri. Vuole dire qualcosa agli ingegneri che sono stati suoi avversari durante la competizione elettorale? E a tutti gli ingegneri di Roma iscritti all’ordine?
Carla Cappiello. Il mio motto per tutta la campagna è stato Se si vince, si vince insieme! Ed è quello che penso. Non è più il tempo di parlare di avversari. Il periodo elettorale è terminato. Siamo tutti ingegneri e l’Ordine deve rappresentare il bene comune da tutelare. Invito i miei colleghi ad agire sempre con equilibrio. Serve, infatti, il supporto e la collaborazione di tutti per un Ordine che sia davvero vicino ai suoi iscritti e al passo con i tempi.

 

Intervista a cura di Mauro Ferrarini

Potrebbero interessarti anche