Capannoni industriali esistenti e sisma, le soluzioni DOLMEN

In seguito alle recenti e terribili scosse che hanno colpito l’Emilia Romagna sono crollati moltissimi capannoni industriali e commerciali, con conseguente perdita di vite umane. Queste strutture, nella maggior parte dei casi, sono state costruite senza dettagli sismici (per esempio i tegoli di copertura sono semplicemente appoggiati), ossia il collegamento fa affidamento sul solo attrito per la trasmissione delle forze orizzontali.

 

La causa più frequente di danneggiamento è stata la perdita di appoggio, per limite di spostamento, degli elementi strutturali orizzontali dai relativi elementi di supporto. Per evitare i succitati problemi è necessario intervenire per far sì che la struttura possa sopportare azioni e deformazioni sismiche e rispettare quanto richiesto dalle attuali Normative. In molte altre regioni italiane si hanno situazioni costruttive simili, quindi sarà necessario porsi il problema dell’adeguamento o del miglioramento sismico a livello nazionale e non solo in Emilia Romagna.

 

Per svolgere questa analisi si può utilizzare il CAD 3D Struttura di DOLMEN. In tale modulo si va a costruire il modello strutturale, si introducono i carichi e si leggono i risultati dell’analisi delle sollecitazioni; scopo di questo calcolo sarà ricavare le reazioni indispensabili per poter dimensionare le connessioni necessarie all’adeguamento sismico.

 

Per questo motivo si dovrà schematizzare, con particolare attenzione:
– l’appoggio dei tegoli sulle travi;
– l’eccentricità dei tegoli rispetto al baricentro della trave;
– l’attacco delle travi ai pilastri;
– l’eccentricità di appoggio della trave rispetto al baricentro del pilastro.

 

Con DOLMEN si arriva quindi a conoscere le sollecitazioni necessarie a progettare le connessioni che andranno a contrastare le azioni sismiche; ogni professionista può immaginare una tipologia di vincolo adatta alla geometria degli elementi prefabbricati con cui ha a che fare (per approfondire ulteriormente, scarica la e-zine Calcolo strutturale, Geotecnica e Resistenza al fuoco: le esperienze CDM DOLMEN).

 

Con una buona progettazione si potrà evitare in futuro ciò che è accaduto tra il 20 e il 29 maggio 2012 e ottenere un livello di sicurezza sismica paragonabile a quanto richiesto per una nuova struttura.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico