Calcolo strutturale: le nuove sfide per la progettazione

Nel panorama delle case produttrici di software per il calcolo strutturale, la piemontese CDM DOLMEN non ha bisogno di presentazioni. Oggi l’azienda offre un prodotto completo, che copre tutte le esigenze del progettista strutturale e geotecnico, accompagnandolo lungo l’intero percorso della progettazione partendo dall’analisi del modello fino alla stampa dell’esecutivo di cantiere.

 

Abbiamo incontrato i vertici di CDM DOLMEN per discutere su diversi aspetti tecnici e operativi relativi al settore del software tecnico.

 

L’intervista completa e molti altri contenuti progettuali sono consultabili nella e-zine monografica DOLMEN: soluzioni vere progetti veri.


Ingegneri. Il progettista strutturale, probabilmente poiché a lui è affidata la sicurezza delle persone, è spesso molto legato alla consuetudine operativa, si pensi ad esempio alla lentissima transizione dalle tensioni ammissibili agli stati limite.


Come DOLMEN aiuta i tecnici nell’affrontare le nuove sfide che le sempre maggiori richieste di norma pongono?


CDM DOLMEN. In effetti il passaggio dalle tensioni ammissibili agli stati limite non è stato “indolore”, per questo CDM DOLMEN ha offerto e offre supporto tecnico e consulenza agli utenti, credendo fortemente che prima di tutto un software di calcolo strutturale significhi non solo un prodotto, ma un servizio per una progettazione consapevole. Il nostro staff tecnico fornisce un costante aggiornamento del software e aiuta i clienti offrendo un’adeguata assistenza tecnica non solo sull’uso del programma, ma anche sulla comprensione e sull’interpretazione della norma alla luce della scienza delle costruzioni, al fine di una corretta modellazione strutturale e geotecnica.

 

Nel 2009, con l’entrata in vigore del d.m. 14 gennaio 2008, è stato sancito e reso obbligatorio un nuovo metodo di progettare, che ha evidenziato come tutta l’Italia sia sismica e, di conseguenza, non si possa più progettare senza tener conto dell’azione del sisma.

 

L’approccio semiprobabilistico agli stati limite con i coefficienti di sicurezza, le numerose combinazioni di carico, le tante verifiche e le prove da svolgere sul terreno hanno modificato il modus operandi del progettista e hanno reso l’uso di uno strumento di calcolo assolutamente indispensabile.

 

Per CDM DOLMEN è indispensabile fornire ai professionisti il giusto strumento per progettare in sicurezza secondo quanto richiesto dalla legislatura italiana e, quindi, le Norme Tecniche per le Costruzioni sono il riferimento del software DOLMEN, distribuito principalmente sul territorio nazionale.

 

Il 14 novembre 2014 il Ministero delle infrastrutture ha approvato a maggioranza l’aggiornamento delle NTC 2008, che presto diventerà legge effettiva; come già in passato CDM DOLMEN adeguerà il software nel minor tempo possibile alla nuova normativa e fornirà il consueto supporto ai professionisti (sul sito Ediltecnico.it consulta il dossier di studio alle nuove NTC 2015, n.d.r.).

 

Per venire incontro agli utenti stranieri e a quelli che operano all’estero e per rendere più completo l’ambito di applicabilità molti moduli DOLMEN consentono di effettuare i calcoli usando anche gli Eurocodici.


Ingegneri. In un approccio sempre più integrato e condiviso alla progettazione, l’interoperabilità e la condivisione dei dati sono imprescindibili per un software. Che approccio ha CDM DOLMEN verso il mondo del BIM (Building Information Modelling), inteso come la possibilità di condividere il modello strutturale, integrandolo con quello impiantistico e architettonico?


CDM DOLMEN. Il calcolo strutturale coinvolge la sicurezza delle costruzioni al punto che essere troppo scontato nella fase di acquisizione dati può indurre a superficialità nell’affrontare la corretta modellazione, per cui BIM sì, ma cum grano salis.

 

Uno strumento che fornisce un modello 3D strutturale, rendering ed impianti può essere valido ed utile, ma non è sufficiente in quanto non può prescindere da una corretta e non automatica interpretazione strutturale e dal mondo geologico/geotecnico e del terreno.

 

Per noi è fondamentale la possibilità di importare il disegno da CAD, anche esterni, e far sì che questo diventi un supporto per eseguire la modellazione strutturale in modo più veloce e facile; è altresì importante l’esportazione dei risultati ottenuti, in particolare gli esecutivi di travi, di pilastri, di fondazioni,… e la comunicazione con database geotecnici di terreni e di prove.


Ingegneri. DOLMEN affronta problematiche connesse ancorché differenti come la progettazione delle strutture, la progettazione geotecnica e la progettazione della sicurezza al fuoco, ci sono altri ambiti in cui preventivate di espandere il vostro supporto ai progettisti?


CDM DOLMEN. Per il momento vogliamo restare nell’ambito del calcolo strutturale a tutto tondo per poter fare al meglio quello che sappiamo fare bene.

Il calcolo strutturale eseguito con DOLMEN, consentendo di trattare numerosi materiali edili quali il cemento armato, il cemento armato precompresso, l’acciaio, la muratura, il legno e di simularne di particolari (ad esempio vetro, alluminio, …), unito a quello geotecnico e geologico ed infine alla verifica di resistenza al fuoco, coprono già un settore molto ampio dell’ingegneria e della progettazione in generale e sono affrontati in modo così dettagliato da poche altre software house italiane.

 

Il nostro obiettivo è, quindi, quello di riuscire a migliorare sempre di più DOLMEN, per renderlo ancora più completo e capace di affrontare tutte le nuove tecnologie costruttive ed i dettami normativi, venendo incontro a tutte le esigenze del progettista strutturale e geotecnico.


Leggi il resto dell’intervista sulla e-zine monografica di Ingegneri.cc DOLMEN: soluzioni vere, progetti veri, scaricabile gratuitamente per gli utenti registrati.


Non sei ancora registrato? Iscriviti gratuitamente ed entra nella community di Ingegneri.cc


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico