Building Condition Assessment nell’era del BIM

Building Condition Assessment nell’era del BIM

La valutazione dello stato di fatto (o del degrado), processo chiamato nei paesi anglosassoni Building Condition Assessment (BCA per brevità), è fondamentale in parecchi momenti del ciclo di vita di un edificio. Si pensi, per esempio, alle compravendite di immobili, che sono sempre precedute da una Due Diligence la cui componente tecnica è per l’appunto basata sul BCA. Non solo, tutti i contratti di global service (gestione e manutenzione) di edifici sono preceduti e conclusi da una valutazione dello stato di fatto (BCA) e il contratto è portato a termine con successo se lo stato di fatto dell’edificio al termine del periodo contrattuale è non peggiore di quello rilevato alla stipula del contratto. Infine, quasi tutte le scelte strategiche relative alla gestione di un parco immobiliare (Asset & Property Management) necessitano di una comparazione dello stato degli immobili ad esso riferibili e questa comparazione è basata sulle risultanze di un processo di BCA.

Gli esiti in una valutazione dello stato di fatto di un edificio variano, ovviamente, in funzione del metodo di valutazione che si adotta. In generale, a partire da una valutazione, anche qualitativa, dello stato delle singole parti dell’edificio si calcola, con semplici algoritmi, un indice (Key Performance Indicator, KPI) che misura lo stato dell’intero edificio.

Il processo di rilievo e la successiva elaborazione dei risultati non possono, oggigiorno, non tener conto dell’esplosione del Building Information Modeling (BIM). Il video illustra un metodo di BCA basato su valutazioni qualitative dello stato dell’edificio che salva i risultati del rilievo in un modello BIM e successivamente utilizza tali risultati per costruire una serie di indicatori di prestazione (KPI) per stanza, per gruppi di stanze omogenee e per edificio. Sulla base degli indicatori di prestazione, è infine automaticamente disegnata una mappa tematica che illustra lo stato di un piano dell’edificio in esame.

Il modello BIM dell’edificio è stato realizzato in Revit, l’inserimento delle risultanze del rilievo l’elaborazione dei KPI avviene tramite applicazioni web. Il lavoro è parte di una ricerca svolta da Daniela Pasini, Sebastiano Maltese e Fulvio Re Cecconi presso il Dipartimento ABC del Politecnico di Milano.

Il Building Information Modeling – BIM

Il Building Information Modeling – BIM

Mario Caputi - Paolo Odorizzi - Massimo Stefani, 2015, Maggioli Editore
Questa Guida è stata pensata per spiegare cosa sia il BIM e soprattutto come possa essere di supporto e di vantaggio ai professionisti italiani del settore: il BIM declinato secondo vari ambiti e varie discipline e i vantaggi economici e qualitativi conseguenti la sua corretta...

39.00 € 35.10 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche