Bridge|50: il progetto nato per dare un futuro alle infrastrutture esistenti

Bridge|50: il progetto nato per dare un futuro alle infrastrutture esistenti

Bridge|50 è un progetto di ricerca partito nel 2017 nell’ambito dei lavori infrastrutturali della Torino-Ceres su iniziativa della Società Lombardi Ingegneria e del Politecnico di Milano e consolidato nel 2018 in collaborazione con il politecnico di Torino mediante un accordo di ricerca con enti pubblici e soggetti privati: S.C.R. Piemonte, Lombardi Ingegneria, Regione Piemonte, Città di Torino, Città Metropolitana di Torino, Torino Nuova Economia, ATI Despe & Pierino Piero, ATI Itinera & C.M.B., Studio Ing. Luigi Quaranta.

La “cavia” è il viadotto di corso Grosseto, a Torino, che si sviluppa su un tracciato di oltre 1400 m con 80 campate di luce variabile da 16 a 24 metri, realizzato negli anni ’70 e recentemente dismesso dopo 50 anni di servizio.

L’attività di ricerca è svolta congiuntamente e in stretta collaborazione dai Politecnici di Milano e Torino e prevede un’ampia campagna di indagini sperimentali sulle strutture del viadotto di corso Grosseto, in esercizio da circa 50 anni. Il campo prove è allestito nelle aree di Torino Nuova Economia in gestione e sotto la responsabilità del politecnico di Torino.

La demolizione del viadotto di corso Grosseto, completata nell’aprile del 2019, rappresenta una significativa opportunità per acquisire una base di dati sulle prestazioni residue e sulla sicurezza a ciclo di vita di ponti esistenti in calcestruzzo armato precompresso esposti nel tempo all’azione di agenti aggressivi di diversa natura (emissioni del traffico, attacco da solfati, ingresso di cloruri, eccetera).

L’obiettivo del progetto BRIDGE|50 è quello di raccogliere dati che costituiranno una nuova base di conoscenza per gli enti gestori delle reti viarie e potranno essere impiegati nella valutazione della sicurezza e della vita residua di strutture esistenti.

Nel campo prove allestito presso le aree di Torino Nuova Economia in zona Mirafiori a Torino sono presenti 29 travi (25 con sezione a I e 4 a cassone) e 2 pulvini. Le attività sperimentali previste comprendono una fase di diagnostica, prove di carico su tutti gli elementi strutturali e prelievi per prove di laboratorio da effettuare presso i politecnici di Milano e di Torino.

Il progetto BRIDGE|50 rappresenta un’esperienza unica in ambito nazionale e internazionale e i suoi risultati potranno contribuire allo sviluppo di una moderna progettazione a ciclo di vita dei ponti e alla gestione, manutenzione e messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale esistente.

Leggi anche: DL semplificazioni in GU: novità su sicurezza infrastrutture stradali e autostradali?

Bridge|50: cercasi sponsor!

Il progetto di ricerca BRIDGE|50 prevede il coinvolgimento di “Soggetti Sponsor” che con la loro partecipazione possono contribuire:

  • alla ricerca teorica e applicata, proponendo obiettivi complementari e affini quelli del progetto;
  • alle attività di disseminazione e/o formazione.

Le manifestazioni di interesse possono essere presentate da qualsiasi soggetto giuridico, ad esempio professionisti, enti pubblici e privati, società attive nei vari settori dell’ingegneria delle costruzioni esistenti e/o operanti su temi attinenti quali:

  • affidabilità di elementi strutturali a fine ciclo di vita;
  • rilievo, indagini, prove e rinforzo di elementi strutturali a fine ciclo di vita;
  • sviluppo di nuovi materiali, tecnologie e strumentazioni per la valutazione di elementi strutturali a fine ciclo di vita.

Le modalità di attivazione e gestione dei “Soggetti Sponsor” e le procedure per la presentazione delle manifestazioni di interesse sono definite in uno specifico regolamento, nel quale si individuano anche le categorie previste e le corrispondenti quote di partecipazione (Allegato A) e si fornisce un modello per la richiesta di adesione (Allegato B).

È possibile presentare la manifestazione d’interesse fino al 15 Novembre 2020

Regolamento Soggetti Sponsor

Allegato A – Categorie e quote previste

Allegato B – Modello richiesta di adesione

Sei interessato al tema infrastrutture? Non perdere i webinar GRATUITI #Passaggisicuri. Clicca qui, leggi tutte le info e iscriviti!

LA ROBUSTEZZA STRUTTURALE DELLE COSTRUZIONI E DELLE INFRASTRUTTURE

LA ROBUSTEZZA STRUTTURALE DELLE COSTRUZIONI E DELLE INFRASTRUTTURE

Matteo Felitti, Francesco Oliveto, 2020, Maggioli Editore
Il presente eBook affronta in maniera sistematica il problema della valutazione della Robustezza Strutturale delle costruzioni e delle infrastrutture, secondo le norme vigenti (NTC 2018 e circolare applicativa n. 7/2019). È diviso in tre parti: nella Prima Parte sono descritti i vari...

14.90 € 13.41 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

La sicurezza dei ponti stradali esistenti

La sicurezza dei ponti stradali esistenti

Andrea Barocci, 2020, Maggioli Editore
L’approvazione ad aprile 2020 delle Linee Guida per la verifica e il monitoraggio dei ponti stradali esistenti impegna le amministrazioni, gli enti gestori e i professionisti a fare un balzo in avanti per il miglioramento del nostro patrimonio infrastrutturale. Un testo all’avanguardia...

54.00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche