BIM strutturale: il grande successo di Tekla Structures 2016

BIM strutturale

Innovazione in edilizia e nuove tecnologie: è un grande successo di partecipazione quello ottenuto lo scorso 19 maggio dalla Giornata del Cliente Tekla Structures 2016, l’annuale appuntamento, organizzato da Harpaceas, dedicato a tutti i clienti italiani del software Tekla Structures, all’interno del quale è avvenuta la premiazione del Tekla BIM Awards Italia 2016.

L’edizione di quest’anno, alla quale hanno preso parte più di 200 clienti, è stata ricca di novità tecniche e non solo: l’agenda proponeva due sessioni di novità di Tekla Structures 2016, la nuova release del software leader al mondo per il BIM strutturale, e diversi interventi di clienti. Quest’anno, tra i relatori, la Giornata del Cliente Tekla Structures ha visto gli interventi di alcune tra le aziende leader di settore a livello nazionale e internazionale.

Tra gli altri vanno segnalati gli interventi dell’Ing. Sonia Coppolaro della General Electric Oil&Gas, che ha illustrato l’utilizzo di Tekla Structures all’interno del processo produttivo dell’azienda, dell’Ing. Maestrelli della SETECO Ingegneria, il quale ha portato un contributo sulla esperienza della sua azienda durante il percorso formativo BIMready. Nel pomeriggio, due aziende leader, ciascuna nel proprio settore come Cimolai e Tecnostrutture, hanno illustrato alcuni loro progetti, dove il connubio Tekla Structures e BIM ha permesso loro di affrontare sfide non immaginabili senza di esso. L’ing. Picco di Cimolai e il dott. Daniele di Tecnostrutture, hanno così concluso il gruppo di clienti invitati a tenere un intervento alla Giornata del Cliente Tekla Structures 2016.

Ospite speciale della giornata è stato Michael Evans, Engineering & Key Accounts Director della casa madre finlandese Trimble Solution, offrendo un contributo sulle nuove prospettive di marketing e tecniche scaturite dell’acquisizione di Tekla Corporation da parte della multinazionale americana Trimble.

Lo staff di Harpaceas ha illustrato le principali novità della versione 2016, tra le quali una migliore usabilità, una produzione disegni più efficiente e una collaborazione avanzata. Inoltre una nuova interfaccia utente offrire un’innovativa esperienza di utilizzo del software, con un apprendimento più veloce e intuitivo. Tre le altre novità i menu personalizzabili e le icone facilmente riconoscibili consentono agli utenti di risparmiare tempo, migliorare l’efficienza di modellazione, mentre il nuovo concetto di utilizzo dei colori delle parti aiuta ad individuare immediatamente ciò che si sta cercando nei modelli.

Con Tekla Structures 2016, la collaborazione OPEN BIM è diventata ancora più facile e più affidabile. Attraverso le sue funzionalità avanzate di gestione dei file IFC (Industry Foundation Classes) è oggi possibile visualizzare le modifiche apportate al file di riferimento IFC in altre fasi del progetto.

Scarica qui due interessanti case history che aiutano a comprendere come la tecnologia BIM possa aiutare a migliorare la gestione dei progetto: lo Stadio nazionale di Varsavia di Cimolai Spa e il Varo del ponte sulla Dora Riparia a Collegno di Castaldo Spa.

Mai come per questa edizione i clienti sono stati protagonisti della giornata, presentando numerosi progetti i cui modelli BIM sono stati realizzati con Tekla Structures. Dopo il successo ottenuto nelle passate edizioni, si è tenuto il 8° Tekla BIM Awards Italia, il concorso che intende premiare i migliori modelli realizzati da aziende e studi professionali italiani con l’utilizzo di Tekla Structures. Il concorso ha visto un’altissima partecipazione di clienti i quali hanno presentato modelli BIM estremamente interessanti dal punto di vista dell’utilizzo del software. I primi tre progetti classificati testimoniano l’alta versatilità di Tekla Structures in diverse tipologie di strutture:

– ASDEA Srl (PE) – St. Stephen’s Church Deanery – Otuoke (NIGERIA);
– ITEC Engineering Srl (SP) – Ponte carrabile e passerella – Sestri Levante (GE);
– Mantoan Progettazioni (PD) – Pavillons des Boulingrins – Principato di Monaco;

La novità di questa edizione del Tekla BIM Awards Italia è stata la premiazione fuori concorso di un modello Total BIM, ovvero un progetto gestito con la massima interoperabilità tra le diverse discipline attraverso l’utilizzo di strumenti Open BIM. I primi vincitori di questa speciale categoria sono in realtà due importanti studi di ingegneria italiani: Holzner & Bertagnolli (BZ) e Redesco Ingegneria (MI), che si sono aggiudicati il premio con la progettazione delle strutture del Podio Commerciale della torre Hadid di Milano.

In apertura un’immagine dalla case history di Cimolai Spa (Stadio nazionale di Varsavia).


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico