Bandi di gara ingegneria e architettura. Ripresa del settore.

Bandi di gara per i servizi di ingegneria e architettura. Ripresa del settore

Bandi di gara

Buone notizie per i professionisti del settore ingegneria e architettura! Interessano i bandi di gara e ci arrivano direttamente dal Dipartimento Centro Studi Fondazione Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

La ricerca, pubblicata con un comunicato stampa del 25 settembre 2018 dal Consiglio Nazionale Ingegneri, è stata sviluppata sulla base delle informazioni estratte dai bandi di gara di progettazione, rilevati quotidianamente. Sono esclusi quelli legati alla programmazione informatica e all’arredamento interno.

Secondo il rapporto elaborato dal Centro, dal monitoraggio sui bandi, risultano in aumento del 22% rispetto allo scorso anno i servizi di ingegneria tipici (sono esclusi gli accordi quadro, i concorsi e le gare che prevedono l’esecuzione dei lavori). I dati che mostrano la ripresa, si riferiscono nello specifico a gare bandite nei mesi di luglio e agosto 2018 per le quali è stato registrato un importo complessivo a base d’asta, maggiore di 111 milioni di euro rispetto agli 82,4 milioni del 2017.

Considerando nei servizi di ingegneria anche gli accordi quadro, i concorsi e le gare con esecuzione, l’importo totale supera i 122 milioni di euro.

Incoraggiante il dato sulla diminuzione dei bandi in cui non è indicato il criterio per il calcolo del corrispettivo posto a base d’asta, ma malgrado l’obbligo per la determinazione dei corrispettivi indicato nel D.M. 17 giugno 2016, permane una porzione consistente (39,2%) che rappresenta i bandi non ottemperanti.

Calano, invece, gli importi riguardo ai concorsi di progettazione e di idee dai 371 mila euro del 2017 ai 115 mila del 2018.

Aggiudicazione bandi di gara. Le statistiche sugli ingegneri e gli architetti

Osservando i dati, l’importo per l’intera categoria della quale fanno parte i liberi professionisti singoli, gli studi associati, le società di professionisti, RTI/ATI di soli professionisti, le società di professionisti, sale dai 43.536 euro ai 57.662 euro. Si mostra una ripresa anche per i consorzi a differenza delle società SPA, SRL, RTI/ATI di soli professionisti.

L’aggiudicazione da parte dei professionisti, sale per i bandi con importi bassi, infatti nelle gare fino a 40 mila euro, raggiungono il 71% e il 67,4% degli importi.

Il vantaggio delle società e dei consorzi si ha nelle gare con importo a base d’asta superiore ai 100 mila euro.

Consulta l’allegato Monitoraggio sui bandi di gara servizi di ingegneria

L’altra faccia della medaglia

Tuttavia, esiste un’ altra faccia della medaglia legata alle condizioni occupazionali degli ingegneri ed architetti e alla condizione fiscale. Le responsabilità che comporta il lavoro, rischiano di non essere adeguatamente bilanciate al compenso.

Il mercato del lavoro dall’inizio del 2018 segna un aumento della domanda di Ingegneri ma paradossalmente si registrano livelli di disoccupazione giovanile elevati. Questo si traduce in un disallineamento tra le richieste delle aziende e la formazione ed esperienza delle figure professionali.

La carenza di ingegneri specializzati nelle grandi infrastrutture e sull’edilizia pubblica è proporzionata alla riduzione della percentuale di immatricolati. I dati riferiti all’anno accademico 2016/2017 e confrontati con l’anno 2015/2016, parlano di una riduzione di iscritti pari al 6% per gli indirizzi di laurea in ingegneria civile e ambientale e la classe a ciclo unico in edile-architettura. Una crisi che non tocca la classe delle lauree in tecnologie informatiche, in netto rialzo con un 12% in più.

Leggi anche Iscritti all’Ordine degli Ingegneri: crescono poco e l’albo perde appeal

Questa sfiducia verso il settore è legata molto probabilmente alla crisi del mercato delle costruzioni avuta negli ultimi anni ed il frequente rischio di impantanarsi negli iter procedurali burocratici della Pubblica Amministrazione con cui giornalmente il professionista si confronta, causando rallentamenti nell’attività non poco soggetta a pressioni fiscali e ritardi nelle remunerazioni sia nel settore privato sia nel pubblico.

Per approfondimenti:

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo

Guida pratica alla progettazione + Prontuario tecnico urbanistico amministrativo


Alberto Fabio Ceccarelli , 2017, Maggioli Editore

Volume 1: "Prontuario tecnico urbanistico amministrativo" La quinta edizione del Prontuario presenta numerose novità. Il volume tiene conto delle ultime novità legislative (tra cui L. 164/2014, L. 114/2014, L. 23/2014): ciò ha determinato la revisione delle parti relative al T.U. Edilizia,...


115,00 € 97,75 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *