Autocertificazione crediti 2019 ingegneri. Quali sono i termini per il riconoscimento?

Autocertificazione crediti 2019 ingegneri. Quali sono i termini per il riconoscimento?

Autocertificazione crediti 2019 ingegneri

Con la comunicazione che porta la firma del presidente CNI Armando Zambrano e del consigliere segretario Angelo Valsecchi, vengono definiti i nuovi termini entro i quali sarà possibile presentare l’istanza di riconoscimento dei CFP per l’autocertificazione crediti 2019 ingegneri, attraverso la nuova piattaforma MyIng.

Nuova perché MyIng è stata aggiornata e migliorata con il fine di rendere più efficace l’amministrazione degli adempimenti consentendo agli iscritti una migliore fruizione della stessa.

Oltre al rifacimento grafico sono state introdotte nuove modalità di presentazione dell’autocertificazione delle attività di aggiornamento informale (ovvero apprendimento che, anche a prescindere da una scelta intenzionale, si realizza nell’esercizio della professione di Ingegnere nelle situazioni ed interazioni del lavoro quotidiano). L’implementazione della piattaforma comporterà una conseguenziale rimodulazione delle tempistiche relative alla presentazione delle istanze.

Leggi anche: Professionisti e legge di bilancio 2020. Quali sono le novità?

MyIng: supporto al professionista ingegnere. Quando sarà operativa la nuova piattaforma?

La piattaforma MyIng supporta gli iscritti all’Albo degli Ingegneri nella gestione degli aspetti connessi all’obbligo formativo, ormai in vigore dal primo gennaio 2014.

MyIng dispone di una sezione pubblica, dove è possibile consultare:

  • l’elenco dei corsi accreditati per il rilascio dei Crediti Formativi Professionali sull’intero territorio nazionale;
  • le circolari del CNI;
  • le notizie di particolare rilievo in materia di formazione.

Invece di esclusivo accesso per i singoli professionisti ingegneri, mediante credenziali personali, è l’area personale dove è possibile visionare la propria situazione dei crediti registrati nell’anagrafe nazionale dei Crediti Formativi Professionali gestita dal CNI. L’anagrafe nazionale dei crediti è l’unica banca dati ufficiale in grado di certificare i Crediti Formativi Professionali acquisiti nelle diverse modalità previste dal regolamento.

Con la comunicazione CNI viene chiarito che la nuova piattaforma MyIng, attraverso la quale sarà possibile presentare l’autocertificazione crediti 2019 ingegneri, sarà operativa a partire dal 14 aprile 2020, tuttavia sarà disponibile e aperta a partire dal primo febbraio 2020.

Potrebbe interessarti: Competenze strutture cemento armato? No geometri, si ingegneri ed architetti

Autocertificazione crediti 2019 ingegneri. Ecco i termini

Mentre per l’autocertificazione crediti 2018 il termine era stato fissato allo scorso 30 aprile 2019 (inizialmente previsto il 31 marzo 2019, poi prorogato a fine aprile 2019), per l’anno 2020 i nuovi termini per il riconoscimento dei CFP sono riformulati.

Di seguito l’elenco delle scadenze da segnare in agenda:

CFP formali

  • entro il 31 gennaio 2020 sarà possibile inviare domande di riconoscimento dei CFP formali (legati apprendimento delle conoscenze ed abilità scientifico-culturali
    dell’ingegneria nel sistema di istruzione e formazione delle università e che si conclude con il conseguimento di un titolo di studio) e le richieste di esonero da presentare agli Ordini relative al 2019;
  • dal primo febbraio 2020 sarà possibile per gli Ordini caricare nella nuova piattaforma le delibere di riconoscimento degli Esoneri e dei CFP formali e la relativa attribuzione/detrazione di CFP;

CFP informali

  • dal primo febbraio 2020 fino al 13 aprile 2020 sarà possibile per gli iscritti visionare sulla piattaforma il nuovo modello di autocertificazione per il riconoscimento di 15 CFP a seguito delle attività di aggiornamento informale svolte nel 2019 (art.5 .2 Testo Unico 2018) ed inviare eventuali richieste di modifica e integrazione, anche a seguito dei controlli che saranno effettuati;
  • dal 14 aprile 2020 fino al 30 giugno 2020 sarà possibile presentare le autocertificazioni;
  • dal 14 aprile 2020 fino al 30 giugno 2020 sarà possibile inviare l’autocertificazione per il riconoscimento di ulteriori CFP informali (da art.5.3.1 a art. 5.3.7 Testo Unico 2018) per le attività svolte nel 2019 tra le quali: pubblicazioni di articoli, monografie, contributi su volume, concessione di brevetti, partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro, partecipazione a commissioni esami di stato per l’esercizio della professione e partecipazioni a interventi di carattere sociale.
Non perderti: Autocertificazione crediti ingegneri 2019. Dal CNI arrivano ulteriori chiarimenti

Per l’autocertificazione crediti 2020 ingegneri?

Per quanto concerne il riconoscimento dei CFP formali relativi al 2020, le date da non dimenticare sono:

CFP formali

  • dal primo luglio 2020 fino al 31 gennaio 2021 sarà possibile (da art.6 del Testo Unico 2018), inoltrare al proprio Ordine le domande di riconoscimento dei CFP Formali relativi al 2020 per la frequenza di dottorati, master e insegnamenti universitari su materie connesse all’attività professionali;
  • dal primo luglio 2020 fino al 31 gennaio 2021 sarà possibile per gli iscritti inoltrare al proprio Ordine, anche tramite la nuova piattaforma, tutte le richieste di esonero relative al 2020 di cui all’art.11 del Testo Unico 2018.

Per ulteriori informazioni sull’autocertificazione crediti 2019 consulta i siti istituzionali:

CNI

MyIng

Ti consigliamo:

Prontuario del CTU

Prontuario del CTU


Paolo Frediani , 2019, Maggioli Editore

Le funzioni di consulente tecnico di ufficio hanno con il tempo assunto sempre più rilevanza e centralità nel processo, in contrasto al fatto che non se ne sia mai curata una qualificazione ed una specializzazione. Cosicché, complice anche la crisi economica che ha attraversato il mondo...


24,00 € 20,40 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *