Antisismica in Emilia Romagna. I Contenuti del Progetto Esecutivo

Con la pubblicazione sul B.U.R. dell’Emilia Romagna n. 153 del 12 ottobre 2011 è entrata in vigore la deliberazione della giunta regionale 1373/2011, recante l’ Atto di indirizzo recante l’individuazione della documentazione attinente alla riduzione del rischio sismico necessaria per il rilascio del permesso di costruire e per gli altri titoli edilizi, alla individuazione degli elaborati costitutivi e dei contenuti del progetto esecutivo riguardante le strutture e alla definizione delle modalità di controllo degli stessi, ai sensi dell’art. 12, comma 1 e dell’art. 4, comma 1 della l.r. n. 19 del 2008.

 

In particolare, la delibera si compone di due allegati. Il primo (Allegato A) relativo alla documentazione attinente alla riduzione del rischio sismico necessaria per il rilascio del permesso di costruire e per la denuncia di inizio attività, e il secondo (Allegato B) relativo all’individuazione degli elaborati costitutivi, dei contenuti e delle modalità del progetto esecutivo riguardante le strutture e definizione delle modalità di controllo, ai sensi dell’art. 12, comma 1 e dell’art. 4, comma 1 della l.r. n. 19 del 2008.

 

Contenuti del progetto esecutivo riguardante le strutture
In merito alle modalità di controllo dei contenuti del progetto esecutivo riguardante le strutture la relazione di calcolo strutturale deve contenere una apposita parte introduttiva, denominata Illustrazione sintetica degli elementi essenziali del progetto strutturale che evidenzi gli elementi essenziali che caratterizzano il progetto e il processo attraverso il quale il progettista ha provveduto all’elaborazione del progetto, alla luce della normativa tecnica e in considerazione delle caratteristiche del sito e della costruzione da realizzare.

 

Di conseguenza, per la valutazione del progetto, la struttura tecnica competente deve attenersi primariamente ai contenuti relazione, procedendo ove necessario all’esame delle elaborazioni di maggior dettaglio presenti nelle restante parti del progetto. La delibera specifica che il controllo di conformità del progetto esecutivo riguardante le strutture, nel rispetto delle scelte progettuali adottate, deve incentrarsi sulla:
1. completezza e adeguatezza del progetto a rappresentare gli interventi strutturali;

2. congruità del progetto architettonico con il progetto strutturale;

3. corrispondenza tra le risultanze delle indagini geologica e geotecnica con il progetto strutturale;

4. completezza della relazione illustrativa sintetica di cui al precedente paragrafo B.2.1 e analisi dei contenuti della stessa relazione illustrativa sintetica, diretta a valutare la conformità degli elementi essenziali del progetto ivi descritti alle norme tecniche per le costruzioni e alle eventuali prescrizioni sismiche contenute negli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica;

5. accuratezza della progettazione dei particolari esecutivi, limitatamente alle parti strutturali e ai collegamenti ritenuti più importanti;

6. adeguatezza e completezza del rilievo geometrico-strutturale per le costruzioni esistenti.

 

Esclusioni
Infine, il controllo sismico del progetto non riguarda la progettazione degli elementi non strutturali e degli impianti, salve le eventuali interazioni con le strutture, di cui comunque la progettazione dovrà tenere conto e la progettazione nei confronti della resistenza all’incendio e alle altre azioni di carattere eccezionale.

 

Regione Emilia Romagna, Deliberazione n. 1373 del 26 settembre 2011, Atto di indirizzo recante l’individuazione della documentazione attinente alla riduzione del rischio sismico necessaria per il rilascio del permesso di costruire e per gli altri titoli edilizi, alla individuazione degli elaborati costitutivi e dei contenuti del progetto esecutivo riguardante le strutture e alla definizione delle modalità di controllo degli stessi, ai sensi dell’art. 12, comma 1 e dell’art. 4, comma 1 della l.r. n. 19 del 2008


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico