Antisismica. Disponibili i criteri di aggiornamento per la Microzonazione Sismica

Antisismica. Disponibili i criteri di aggiornamento per la Microzonazione Sismica

Nell’ambito dell’ingegneria sismica, la microzonazione sismica consente di individuare e delimitare porzioni di territorio con un comportamento omogeneo, distinguendo tra zone stabili, zone stabili suscettibili di amplificazione locale e zone soggette a instabilità, come frane, fratturazioni superficiali e liquefazioni del terreno. Si tratta di studi importanti sia per la pianificazione antisismica del territorio sia in fase di ricostruzione degli edifici dopo un terremoto.

Sono stati diffusi e resi disponibili del Dipartimento della Protezione Civile i recenti studi sul tema, raccolti nel supplemento al n. 2/2011 della rivista Ingegneria Sismica edito dalla Pàtron Editore di Bologna: “Contributi per l’aggiornamento degli Indirizzi e criteri per la microzonazione sismica”.

Contributi per l’aggiornamento degli Indirizzi e criteri per la microzonazione sismica (pdf 13,6 Mb)

Per ulteriori approfondimenti (dal sito della Protezione civile):
Indirizzi e criteri per la microzonazione sismica (2008)
Microzonazione sismica per la ricostruzione dell’area aquilana (2010)

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche