50 professionisti Demanio: al via la ricerca per struttura di progettazione

50 professionisti Demanio: al via la ricerca per la struttura di progettazione

50 professionisti Demanio

Il bando dell’Agenzia del Demanio, attraverso il quale viene avviata la procedura di ricerca dei 50 professionisti Demanio, è stato pubblicato il 7 agosto 2020 e la candidatura va presentata via mail entro le 23:59 del 30 settembre 2020 all’indirizzo di posta elettronica dg.assegnazionetemporanea167@agenziademanio.it con oggetto “Assegnazione Temporanea Profilo “A o B” – Art. 1 comma 167 Legge n. 145/2018“.

Obbiettivo del reclutamento è quello di avviare la Struttura per la progettazione di beni ed edifici pubblici (istituita ai sensi dell’art.1 commi 162-170 della Legge n. 145/2018) che fornisce, su richiesta delle Amministrazioni centrali e territoriali, servizi di progettazione al fine di favorire lo sviluppo e l’efficienza degli investimenti pubblici. Sede di lavoro: Roma.

Va però sottolineato che le figure ricercate, dai profili professionali tecnici e amministrativi, appartengono al personale di ruolo delle Amministrazioni pubbliche in possesso di consolidate esperienze professionali negli ambiti di interesse della Struttura per la progettazione.

Difatti l’Agenzia del Demanio “chiede in prestito personale” già impiegato in realtà pubbliche. Si tratta, inoltre, di un’assegnazione temporanea di durata pari a un anno, rinnovabile e subordinata a un formale accordo sia con il candidato idoneo sia con l’Amministrazione pubblica di appartenenza.

Ad essere ricercati sono laureati in ingegneria, architettura, geologia o archeologia, economia e giurisprudenza con 10 o più anni di esperienza.

Analizziamo nello specifico i dettagli del bando e le caratteristiche dei profili ricercati.

Potrebbe interessarti: Superbonus 110% professionisti tecnici: perché sono così importanti le asseverazioni?

50 professionisti Demanio: i profili ricercati

Nel bando 50 professionisti Demanio e i relativi allegati sono indicati: requisiti, titoli di studio, competenze, esperienza professionale, principali attività che descrivono la posizione.

I profili ricercati sono:

  • 37 risorse – Progettisti specializzati e RUP
  • 13 risorse – Esperti Amministrativi e Legislativi

Progettisti specializzati e RUP

Le 37 figure Progettisti specializzati e RUP dovranno sviluppare gli aspetti tecnico-amministrativi delle procedure di affidamento della progettazione (RUP, stesura capitolati, valutazione offerte etc.), fornendo gli elementi tecnici utili ad un’ ottimale qualificazione dei servizi ricercati nonché alla loro relativa efficace programmazione. Coordineranno l’esecuzione dei servizi e il loro coinvolgimento potrà essere previsto nello sviluppo di progettazioni in-house secondo la relativa competenza/conoscenza distintiva.

Ai Progettisti specializzati e RUP è chiesto di occuparsi dell’analisi, dello sviluppo e della predisposizione di modelli progettuali innovativi.

Per i 37 Progettisti specializzati e RUP è richiesto il titolo di studio di laurea magistrale in:

  • Ingegneria con specializzazione in: Civile, Edile, Trasporti, Reti – Telecomunicazioni, Ambientale, Energetica, Sanitaria, Navale, Informatica, Gestionale
  • Architettura con specializzazione in: Edile, Conservatore, Pianificatore, Paesaggista
  • Geologia
  • Archeologia

Per i laureati in Ingegneria e Architettura costituisce titolo preferenziale l’iscrizione all’Albo Professionale da almeno 10 anni, in regola con i CFP.

Oltre allo specifico titolo di studio, è richiesta un’esperienza di 10 anni quale progettisti o RUP maturata nello sviluppo/gestione/coordinamento/direzione di progettazioni complesse e nell’interlocuzione con i principali soggetti e organi istituzionali di riferimento (Genio Civile, MIBACT, PPOOPP, Conferenze di servizi, consigli comunali, provinciali, metropolitani e regionali).

Esperti Amministrativi e Legislativi

I 13 Esperti Amministrativi e Legislativi dovranno sviluppare, a seconda dell’ambito di appartenenza, attività legali, amministrative e gestionali, finalizzate al funzionamento della struttura, alla pianificazione delle attività, al loro monitoraggio ed allo sviluppo e coordinamento normativo di competenza.

In particolare con riferimento all’ambito relativo agli appalti e affidamento contratti pubblici, i profili si occuperanno dello sviluppo di modalità innovative per l’approvvigionamento massivo dei servizi di progettazione.

Per tali figure è richiesto il titolo di studio di laurea magistrale in:

  • Economia
  • Giurisprudenza

Nel bando sono richiesti 10 o più anni di esperienza maturata nello sviluppo/gestione/coordinamento/direzione di attività/progetti di particolare complessità o rilevanza, nell’ambito dei quali il candidato abbia ricoperto ruoli rilevanti.

Gli ambiti interessati sono:

  • contabilità pubblica (stato e/o enti territoriali e/o enti locali);
  • affari legislativi – ambito economico nazionale e/o europeo;
  • appalti affidamento contratti pubblici;
  • controllo di gestione – ciclo della performance.
Leggi anche: Collegio consultivo tecnico dl semplificazioni. A farne parte ingegneri, architetti, esperti BIM

50 professionisti Demanio: come avverrà l’analisi e l’individuazione candidato?

Un’ apposita commissione effettuerà l’analisi del candidato da inserire in assegnazione temporanea secondo tre fasi distinte:

  1. verifica dei requisiti di ammissione;
  2. esame e valutazione delle informazioni su qualificazioni, titoli ed esperienze a valle della quale verrà redatta una short list di candidature ritenute valide ai fini della prosecuzione con la successiva fase;
  3. colloquio individuale utile ad approfondire gli elementi curriculari, il percorso professionale, l’esperienza maturata e gli aspetti motivazionali.

Leggi il bando per conoscere tutti i dettagli.

Ti consigliamo:

Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del  procedimento per l’affidamento  di appalti e concessioni

Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni

Marco Agliata, 2017, Maggioli Editore
L’uscita del nuovo codice dei contratti e la pubblicazione di una serie di Linee guida dell’A.N.AC. su alcuni ambiti prioritari rendono necessaria questa serie di quaderni che, oltre ai contenuti del d.lgs. 50/2016, raccolgono anche gli indirizzi forniti dalla Linee guida A.N.AC. già...

24,00 € 22,80 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DURANTE IL CORONAVIRUS

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DURANTE IL CORONAVIRUS

Salvio Biancardi, 2020, Maggioli Editore
L’ebook contiene il commento alle novità intervenute con il "Decreto Cura Italia" (D.L. 17.03.2020) così come convertito dalla Legge 24.04.2020, n. 27, che impattano in materia di appalti sulle amministrazioni pubbliche: • sospensione dei termini • proroga validità durc •...

39,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *