28 istruttori tecnici Genova. Bandito il concorso per nuove assunzioni

28 istruttori tecnici Genova. Bandito il concorso per nuove assunzioni

28 istruttori tecnici Genova

Bandito il concorso per 28 istruttori tecnici Genova. Ad essere messi a concorso sono i posti per istruttore servizi tecnici, categoria C.

Si tratta del secondo bando, datato 2019, che prevede l’assunzione di più di 10 unità di personale, pubblicato dal comune di Genova relativamente all’area Servizi Tecnici. Gli obiettivi di assunzione sono riferiti alle annualità 2019, 2020 e 2021.

Nel bando viene dettagliata la figura ricercata che dovrà contribuire alla progettazione attraverso l’attività di analisi, di rilievi, etc. del patrimonio immobiliare, delle infrastrutture viarie, di interventi di riqualificazione urbana, di piani e programmi relativi alla pianificazione del traffico e della sosta.

Infrastrutture ed impianti, le opere relativamente alle quali i futuri 28 istruttori tecnici Genova dovranno contribuire con la progettazione esecutiva e gestione della manutenzione. Ma anche definizione delle specifiche tecniche per la realizzazione di progetti, quantità e qualità dei materiali da utilizzare ed identificazione dei costi da sostenere, tra le mansioni che dovranno essere svolte dalle figure tecniche oggetto del bando, insieme all’elaborazione dei disegni e delle tavole inerenti progetti di natura urbanistica ed edilizia e progetti di manutenzione e installazione.

Anche l’elaborazione di computi metrici estimativi, capitolati tecnici, valutazione dello stato di avanzamento e qualità del realizzato tra i diversi compiti chiamati a svolgere per i ricercati 28 istruttori tecnici Genova.

Vediamo quali sono i requisiti dei quali dovranno essere in possesso i potenziali candidati e quali sono le modalità di svolgimento delle prove.

Leggi anche: In arrivo il corso-concorso campania ingegneri: la regione cerca nuovi profili tecnici

Quali requisiti sono richiesti per accedere al concorso 28 istruttori tecnici Genova?

Oltre ai requisiti generali, sono indicati all’interno del bando quelli specifici dove vengono elencati i titoli di studio che dovranno essere in possesso dei candidati, ovvero:

  1. nuovo ordinamento: Diploma di maturità Tecnologico – Indirizzo costruzioni, ambiente, territorio, oppure;
  2. ordinamento previgente: Diploma di Geometra oppure Diploma di Perito Industriale in edilizia, oppure;
  3. titolo di laurea assorbente e precisamente:
  • diploma di laurea (DL)(vecchio ordinamento) in

– architettura;

– ingegneria civile;

– ingegneria edile;

– Ingegneria civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale.

Oppure:

  • laurea Specialistica (nuovo ordinamento) (DM. n. 509/99) in

– 3/S architettura del paesaggio;

– 4/S architettura e ingegneria edile-architettura;

– 28/S ingegneria civile.

Oppure:

  • laurea magistrale (nuovo ordinamento) (D.M. n. 270/2004) in

– LM -3 architettura del paesaggio;

– LM -4 architettura e ingegneria edile-architettura;

– LM -23 ingegneria civile;

– LM -24 ingegneria dei sistemi edilizi;

– LM -26 Ingegneria della Sicurezza.

Oppure:

  • laurea di primo livello (triennale) (nuovo ordinamento) (DM. n. 509/99) in

– 04 scienze dell’architettura e dell’ingegneria civile;

– 08 ingegneria civile e ambientale.

Oppure:

  • laurea di primo livello (triennale) (nuovo ordinamento) (D.M. n. 270/2004) in

– L-17 scienze dell’architettura;

– L-23 scienze tecniche dell’edilizia;

– L-7 ingegneria civile e ambientale.

Quando presentare la domanda e quali prove sono previste?

Le domande di partecipazione alla selezione del concorso 28 istruttori tecnici Genova, da presentare modalità telematica sul sito istituzionale, dovranno essere inviate entro le ore 24 del giorno 6 maggio 2019.

Sono previste: una prova preselettiva, una prova scritta ed una prova orale.

Oggetto dell’eventuale preselezione, gestita con l’ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati, è un questionario a risposta multipla sulle materie indicate nel programma delle prove (scritte ed orali), sotto indicato.

Ad essere ammessi allo svolgimento delle prove d’esame, saranno i 100 candidati che avranno ottenuto il miglior punteggio nell’eventuale preselezione. Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato un punteggio di almeno 21/30 nella prova scritta. Saranno dichiarati idonei i candidati che abbiano conseguito una votazione di almeno 21/30 nella prova orale.

Su quali materie occorre prepararsi?

La prova scritta potrà consistere nella redazione di un elaborato, di un progetto, nella formazione di schemi di uno o più atti amministrativi o tecnici oppure da più quesiti a risposta multipla con risposte già predefinite o da quesiti a risposta sintetica, tuttavia non è escluso che la prova scritta consista nella somministrazione di un questionario a risposta multipla.

Tra le materie, oggetto della prova scritta: topografia, costruzioni, tecnologia delle costruzioni, problematiche relative al rilievo topografico ed architettonico, contabilità dei lavori pubblici, manutenzione, all’adeguamento e al recupero di edifici esistenti nonché alla progettazione di edifici pubblici e infrastrutture di interesse comunale, cantieri stradali, codice dei contratti, legislazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, legislazione edilizia e urbanistica, legislazione abbattimento delle barriere architettoniche e ambiente, regolamenti comunali.

La prova orale, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, verterà inoltre su: ordinamento degli Enti Locali (Testo Unico 18/08/2000, n. 267 e s.m. i.), normativa in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi, normativa in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n.196/03), elementi sul rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche Amministrazioni (D.L.gs. 30/03/2001, n. 165, e s.m.i.; C.C.N.L Comparto Regioni ed Autonomie Locali), diritti e doveri del pubblico dipendente. Durante tale prova, è previsto inoltre, l’accertamento della conoscenza della lingua inglese, oltreché l’accertamento della conoscenza di base dell’uso delle principali applicazioni informatiche: pacchetto Microsoft Office Professional per l’elaborazione di fogli di calcolo e per l’archiviazione dati; gestione posta elettronica e Internet.

Consulta il bando

Per la preparazione al concorso, consigliamo:

Concorso 28 Istruttori Servizi Tecnici Comune di Genova

Concorso 28 Istruttori Servizi Tecnici Comune di Genova


Autori Vari , 2019, Maggioli Editore

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 27 del 5 aprile 2019 è stato pubblicato il bando di concorso per la copertura di 28 istruttori di servizi tecnici, categoria C presso il Comune di Genova.Il presente kit contiene:› il manuale di preparazione;› la raccolta di quesiti a risposta multipla con...


53,00 € 45,05 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *