100 milioni Inarcassa: ok dai ministeri per finanziamenti, sussidi e fondo di garanzia

100 milioni Inarcassa: ok dai ministeri per finanziamenti, sussidi e fondo di garanzia

A darne notizia è Inarcassa attraverso un comunicato stampa del 30 ottobre 2020. La nota protocollo con il quale viene dato il via libera allo stanziamento dei 100 milioni di euro è la n.12040 del 29 ottobre 2020.

In questo modo entrano in vigore le iniziative a favore di architetti e ingegneri iscritti, che hanno subito conseguenze a causa dell’emergenza Coronavirus. I ministeri vigilanti hanno approvato le deliberazioni assunte dal Comitato Nazionale dei Delegati di Inarcassa nella seduta dell’11-12 maggio 2020, varando l’impiego dello stanziamento di 100 milioni di euro.

Il presidente Inarcassa, Giuseppe Santoro, ha dichiarato: “questo provvedimento ci consente finalmente di tornare a guardare al futuro con maggior fiducia. Con il nulla osta dei ministeri possiamo mettere in atto le misure che, ad oggi, per noi architetti e ingegneri, significano restituire forza alle attività e liquidità per tornare ad investire nelle nostre professioni. Con il CND abbiamo puntato, sin da maggio scorso, ad offrire certezze e fiducia alle nostre categorie e sostenerle nel fronteggiare l’emergenza”.

Sarà così possibile partire con i finanziamenti a tasso zero e il fondo di garanzia per chi non ha merito di credito, i sussidi per ‘sospetta’ Covid e i bonus ai titolari di pensione di invalidità e indirette ai superstiti.

Inarcassa fa sapere che tutte le modalità di accesso ai nuovi servizi saranno comunicate e messe a disposizione degli associati nei prossimi giorni.

Leggi anche: Inarcassa delibera i 100 milioni Covid-19 per variazione di bilancio

100 milioni Inarcassa: in arrivo misure per gli associati

La notizia arriva subito dopo la nota diffusa da Inarcassa il 29 ottobre 2020 che avvisava della temporanea sospensione del servizio di sussidi per contagio Covid-19, in attesa appunto di novità sull’approvazione dell maxi stanziamento:

“le richieste di sussidio per contagio da Covid-19 pervenute fino ad oggi hanno assorbito lo stanziamento previsto dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 13 marzo e si rende quindi necessaria la momentanea sospensione del servizio. L’invio delle domande di sussidio potrà riprendere dopo l’approvazione da parte dei Ministeri Vigilanti dello stanziamento aggiuntivo di 100 milioni di euro deliberato dal CND”.

Va ricordato che il 13 maggio 2020, Inarcassa comunicava che il Comitato Nazionale dei Delegati di Inarcassa, nella seduta dell’11-12 maggio 2020, varava l’impiego dello stanziamento di 100 milioni di euro, derivante dalla variazione al bilancio di previsione 2020 per le iniziative di sostegno agli architetti e ingegneri iscritti, danneggiati dall’emergenza Coronavirus.

Dal 13 maggio scorso, oggi arriva l’approvazione dei ministeri vigilanti che potrà così dare corso ai finanziamenti e alle molte altre forme di assistenza previste a favore degli associati.

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.