Zonizzazione sismica, slitta la nuova classificazione in Piemonte

Nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte dello scorso 11 marzo 2010 è stata pubblicata la delibera 28-13422 recante Differimento del termine di entrata in vigore della nuova classificazione sismica del territorio piemontese approvata con d.g.r. n. 11-13058 del 19 gennaio 2010 e ulteriori disposizioni.

Ricordiamo che con deliberazione n. 11-13058 del 19 gennaio 2010 la Giunta regionale aveva approvato la nuova classificazione sismica del territorio piemontese, sulla base della proposta conseguente ai risultati dello studio affidato al Politecnico di Torino, Dipartimento di ingegneria strutturale e geotecnica in collaborazione con il Centro di competenza Eucentre di Pavia, riconducendo i comuni piemontesi nelle zone sismiche 3 e 4.

Con questa proroga, la classificazione, che avrebbe dovuto entrare in vigore il prossimo 18 giugno , sarà operativa decorsi 365 giorni dalla sua pubblicazione (19 gennaio 2011) e comunque non prima dell’approvazione delle disposizioni attuative di cui al punto 10 della d.g.r. stessa.

Lo slittamento è stato reso necessario per consentire la definizione delle procedure attuative della nuova classificazione sismica, demandata a un successivo provvedimento della Giunta, indispensabili per la concreta applicabilità delle nuove disposizioni, e per consentire inoltre alle amministrazioni interessate e agli operatori del settore di adeguare la propria organizzazione a quanto in conseguenza delle nuove disposizioni.

delibera 28-13422, Differimento del termine di entrata in vigore della nuova classificazione sismica del territorio piemontese approvata con d.g.r. n. 11-13058 del 19 gennaio 2010 e ulteriori disposizioni

delibera 11-13058, Aggiornamento e adeguamento dell’elenco delle zone sismiche


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico