Sostenibilità energetica per le città del futuro. Appuntamento a Roma

Focus dedicati a Energie rinnovabili e Climatizzazione, Illuminazione tecnica e Reti distributive intelligenti. Sono questi alcuni dei temi al centro del dibattito e degli incontri che si terranno a Roma il prossimo 10 novembre, presso il polo fieristico della capitale, in occasione del primo convegno espositivo per la Sostenibilità Energetica. Non una vera e propria fiera espositiva, né un semplice convegno. L’appuntamento del prossimo autunno, organizzato da Senaf con la collaborazione del ROS (Società partecipata da Fiera Roma e Senaf) si propone come un luogo dove ingegneri e professionisti tecnici si potranno scambiare esperienze e progetti.

Gli argomenti che saranno oggetto dei focus, individuati dagli organizzatori, sono 6: Energie rinnovabili (solare termico, solare fotovoltaico, biomasse, biogas, cogenerazione, geotermico ed eolico), Reti distributive (teleriscaldamento, teleraffreddamento, reti elettriche e reti idriche), Climatizzazione (grandi impianti per il settore residenziale, industriale e per il terziario/commerciale), Illuminazione tecnica (illuminazione pubblica, per esterni, industriale, terziario/commerciale), Reti Informatiche (it, gestione e controllo, sicurezza e mobilità) e infine Elettricità (impianti elettrici, domotica e automazione per residenziale, industriale e terziario/commerciale).

Ma come avverrà lo scambio di esperienze e di conoscenza?
Nell’ambito del convegno espositivo saranno allestite due spazi speciali, pensati come veri e propri laboratori in cui sviluppare idee e spunti per il settore dell’energia. Ci sarà, in particolare, un’Area Incontri e un’Area Progetti.

Area Incontri
Le aziende aderenti all’iniziativa saranno protagoniste di veri e propri incontri tecnico-professionali per raggiungere il proprio target di utenza

Area Progetti
Grazie alla presentazione diretta di progetti realizzati, le imprese che ne hanno firmato la realizzazione o che hanno fornito la tecnologia avranno la possibilità di dimostrare, con l’ausilio di esempi concreti, la propria competenza e affidabilità.

Un occhio di riguardo alla risorsa idrica
Ma non saranno solo le fonti di energia ‘classiche’ a essere protagoniste dell’evento. Sarà infatti ospitato anche il progetto WATACLIC (Water Against Climate Change) che, grazie alla collaborazione tra la Regione Emilia Romagna e la Comunità europea, si propone di far conoscere, su tutto il territorio italiano, approcci e tecniche che permettono un uso più razionale della risorsa idrica, oltre che un minore impatto ambientale degli scarichi urbani.

In particolare, saranno affrontati in particolare due aspetti del risparmio idrico, ai quali corrispondono altrettanti appuntamenti. Il primo, Acqua e Regole, è pensato specificamente per gli amministratori pubblici di comuni, province e comunità montane, e presenterà le diverse soluzioni di gestione sostenibile delle acque applicabili alla scala urbana ed edilizia e gli strumenti per promuoverle attraverso, per esempio, le norme urbanistiche e i regolamenti edilizi.
Il secondo, Acqua ed energia, si rivolge invece ai soggetti coinvolti nella pianificazione, progettazione e gestione del servizio idrico. L’obiettivo è quello di presentare esperienze locali, nazionali e internazionali ed orientare la gestione verso soluzioni tecnologiche e funzionali efficaci.

di Mauro Ferrarini


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico