Sesta Giornata Nazionale dell’ Ingegneria della sicurezza

Sesta Giornata Nazionale dell’ Ingegneria della sicurezza

Ingegneria della sicurezza

Le metodologie pluridisciplinari e la progettazione efficace dei principali adempimenti prevenzionistici finalizzati al controllo ed alla gestione della sicurezza, saranno tra i temi principali della sesta Giornata Nazionale dell’ ingegneria della sicurezza organizzata dal Consiglio Nazionale Ingegneri.

Il concetto della sicurezza sui luoghi di lavoro inizia a prendere forma verso la fine dell’Ottocento, quando la scarsa affidabilità dei macchinari utilizzati per la produzione era considerata la causa principale degli infortuni. Solo con la maturazione comportamentale sul luogo di lavoro e l’interazione dell’uomo con gli ambienti, è cresciuta la consapevolezza che ha portato ad una maggiore attenzione verso il miglioramento delle condizioni lavorative.

Oggi l’ ingegneria della sicurezza rappresenta una vera e propria strategia aziendale che si compone di programmi e soprattutto azioni, non sempre facili da perseguire a causa delle regolamentazioni e procedure gestibili solo da professionalità di alto profilo.  Sono le figure della sicurezza che attraverso modelli gestionali, favoriscono la prevenzione dei rischi, tuttavia la prevenzione e gestione, non sono sempre sufficienti all’eliminazione degli incidenti e degli infortuni, quindi l’attenzione ed il controllo devono essere elevati e fare parte della quotidianità.

Potrebbe interessarti: Quali sono i costi della sicurezza non soggetti a ribasso?

L’ ingegneria della sicurezza per migliorare la qualità del lavoro. Quanti infortuni ci sono stati nel 2018?

Di sicurezza sui luoghi di lavoro se ne parla sempre di più, ma questo ha contribuito ad un miglioramento delle condizioni lavorative in questo senso?

A metà anno 2018 è stata presentata la relazione annuale dell’Inail, durante la quale sono state tirate le somme sugli infortuni e le morti sul lavoro. Da quanto riportato sul sito ANSA: “nei primi cinque mesi del 2018 sono arrivate all’Inail 389 denunce di infortunio mortale con un aumento del 3,7% rispetto allo stesso periodo del 2017 (14 casi in più). È stato reso noto…come l’aumento riguardi solo i casi avvenuti in itinere, ovvero nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro (passati da 104 a 118), mentre per quelli occorsi “in occasione di lavoro” le denunce sono state 271 in entrambi i periodi. Nel 2017 sono state accertate 617 morti sul lavoro (il 58% fuori dall’azienda) a fronte delle 1.112 denunce arrivate. Se anche i 34 casi ancora in istruttoria risultassero tutti riconosciuti sul lavoro si arriverebbe a 651 morti con un calo del 2,8% (rispetto ai 670 del 2016) al minimo storico dal 1951.”

Quindi a giudicare dai dati, c’è ancora da fare per ridurre i numeri, tuttavia le crescenti azioni e la maggiore consapevolezza e formazione in materia hanno contribuito nell’arco di circa 60 anni, alla riduzione delle morti sui luoghi di lavoro.

Quando si terrà la sesta Giornata Nazionale dell’ Ingegneria della Sicurezza?

“La progettazione efficace della sicurezza nei luoghi di lavoro. Bilanci, criticità e prospettive a dieci anni dall’emanazione del D.Lgs. 81/2008”, questo è lo slogan scelto per presentare la sesta Giornata Nazionale dell’ Ingegneria della Sicurezza.

Una manifestazione che si ripete ogni anno nei mesi di ottobre e novembre dal 2013 e quest’anno si terrà il 23 novembre 2018 a Roma presso l’hotel Palatino in Via Cavour 213/M a partire dalle ore 9.00. La giornata si articolerà nel seguente modo, secondo quanto riportato dal CNI:

“…la mattinata dedicata a fare il punto sullo stato di attuazione degli adempimenti relativi alla materia della sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso l’analisi trasversale di aspetti legati alla progettazione efficace dei principali adempimenti prevenzionistici: quindi la progettazione in senso lato come momento centrale ed essenziale per la cultura e la qualità della sicurezza sui luoghi di lavoro. Nel pomeriggio si terrà la consueta tavola rotonda che quest’anno avrà come titolo “Bilanci, criticità e prospettive a dieci anni dall’emanazione del D.Lgs. 81/2008”, che sarà coordinata dalla giornalista Rai Maria Concetta Mattei e vedrà protagonisti i principali attori della filiera della sicurezza.”

Consulta la cartolina del convegno

Leggi il programma

Una giornata come questa rappresenta un momento di riflessione sulla tematica sicurezza e cosa è cambiato negli ultimi anni. Un’occasione per analizzare strategie di intervento volte al miglioramento e al riconoscimento dell’impegno delle imprese nella mitigazione dei rischi, ma soprattutto un importante incontro per evidenziare la figura dell’ingegnere professionista per la sicurezza e quanto lo stesso sia importante nella valutazione dei rischi e nel miglioramento dei luoghi di lavoro.

Ti consigliamo:

Il coordinatore per la sicurezza nel cantiere

Il coordinatore per la sicurezza nel cantiere


Danilo G.M. De Filippo , 2017, Maggioli Editore

Il Manuale, giunto alla IV edizione ed adottato, quale utile spunto presso la facoltà di Ingegneria di numerosi Atenei italiani, si amplia sensibilmente, affiancando all’ attenta disamina della norma e delle responsabilità di ciascun soggetto (di cui ovviamente occorre avere cognizione),...


39,00 € 33,15 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *