Revisione Conto Energia: Aper chiede chiarezza al Governo

L’Associazione dei produttori di energia da fonti rinnovabili (Aper) si è stancata del continuo susseguirsi di voci e indiscrezioni sui possibili contenuti del Conto Energia.

In una nota l’associazione, che riunisce oltre 440 imprese operanti nel settore delle energie rinnovabili, chiede un gesto di trasparenza e chiarezza al Ministero dello sviluppo economico: essere al più presto consultati su una proposta ministeriale ufficiale di revisione del sistema incentivante in Conto Energia che possa garantire la continuità e la sostenibilità dello sviluppo della generazione fotovoltaica nazionale.

Recentemente l’Aper, insieme alle principali associazioni di categoria del fotovoltaico (GIFI e Assosolare) aveva presentato al Governo una proposta comune per la revisione del Conto Energia 2011 (leggi articolo). Gli operatori del settore, infatti, temono l’incertezza della situazione e il protrarsi del silenzio del Ministero e le voci sui contenuti rischiano di creare inquietudine tra gli investitori con serio pregiudizio per lo sviluppo del fotovoltaico in Italia.

È necessario – dichiara il presidente Aper, Roberto Longo – che le istituzioni escano finalmente allo scoperto facendo chiarezza per ristabilire in maniera referenziata una comunicazione chiara e non fuorviante da cui emergano anche i vantaggi ambientali ed economici della crescita delle rinnovabili che sono alla base della volontà, condivisa a livello europeo, di promuoverne lo sviluppo”.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico