Responsabilità del Professionista. Norme, Contenzioso, Assicurazioni

Molte energie e molta retorica sono state spese nel corso degli anni sul ruolo sociale del progettista. Tale dibattito estende le proprie considerazioni tra una interpretazione che vede alternativamente il compito del tecnico professionista come fattore innovativo per la vita associata o, al contrario, come prestazione che deve provvedere semplicemente a fornire risposte affidabili ad una specifica domanda di mercato.

Si oscilla tra dare una maggiore rilevanza ad un innovativo contributo culturale individuale o dare più importanza ai vincoli espressi dalla dimensione sociale di riferimento. I commentatori più equilibrati si pongono in una posizione intermedia, che vede il progetto territoriale come “figura che emerge da uno sfondo”, a significare come esso non acquisti reale legittimità se non quando si inserisce entro le regole e le possibilità evolutive dell’esistente, nell’ambito delle quali, però, riesce ad esprimere un margine di contenuto innovativo.

Tale posizione, più che ragionevole, apre quindi al problema di dovere definire entro quali campi applicativi si profilano i margini di innovazione riferibili al contributo discrezionale del progettista e quali sono invece i temi vincolanti che forniscono le coordinate ed i riferimenti contestuali.

È stato pubblicato il nuovo numero della e-zine di Ingegneri.cc. Questo numero è interamente dedicato alla Responsabilità del Professionista, alle Norme, al Contenzioso e alle Assicurazioni. È possibile scaricare il fascicolo, previa registrazione gratuita.

Scarica il nuovo numero della e-zine (solo utenti registrati)

Registrati gratuitamente al sito

La redazione del numero 15 della e-zine è stata curata da Luca Gullì, professore a contratto di Tecnica urbanistica, Università di Bologna


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico