Rapporto dei contratti pubblici e le linee guida per l’affidamento dei servizi di ingegneria

Come ogni anno è redatto da ITACA il Rapporto annuale relativo all’attività del Servizio Contratti Pubblici (SCP). Il Rapporto 2009, elaborato per la parte relativa ai bandi ed esiti di gara e programmazione triennale, con la collaborazione attiva di tutte le regioni e le province autonome nel quale il Servizio è operativo, riporta il quadro nazionale dei bandi e degli esiti pubblicati distribuito per singola regione oltre che i programmi triennali delle opere pubbliche.

I dati presentati sono dunque relativi all’intero flusso informativo transitato nel 2009 (il riferimento è alla data di pubblicazione dell’atto, bando, esito, ecc., attraverso l’intero sistema di rete).
Il Servizio Contratti Pubblici ha rilevato nell’anno 2009 oltre 6.000 bandi per forniture per un importo complessivo di circa 14,5 miliardi di euro.
I bandi di servizi fanno registrare un volume ancora superiore: circa 7.900 bandi per un importo totale di oltre 31 miliardi di euro.
I bandi di lavori pubblici censiti dall’intera rete sono stati in numero di 9.600, per un valore di poco oltre i 17 milioni di euro. Da sottolineare inoltre che nei primi 30 bandi di gara su 25.000 pubblicati su SCP, per un importo di circa 20 miliardi di euro, si concentra il 25% del valore complessivo dei bandi pubblicati sul Servizio, pari a complessivi 70 miliardi di euro.Il Rapporto riporta anche un consuntivo dei Programmi triennali dei lavori pubblici pubblicati su SCP.

Servizio Contratti Pubblici, Rapporto 2009

Ieri pomeriggio, inoltre, L’Autorità di vigilanza, a seguito dei lavori condotti da un apposito tavolo tecnico cui ha partecipato anche l’Oice, unitamente agli ordini professionali e al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ha pubblicato sul proprio sito, le linee guida per l’affidamento dei servizi di architettura e di ingegneria, Nel documento, corredato da dieci tabelle, si forniscono indicazioni e chiarimenti sulle disposizioni relative alle modalità di affidamento, alla determinazione dell’importo a base di gara, all’individuazione dei requisiti di partecipazione e dei criteri di aggiudicazione dell’offerta, prestando particolare attenzione al procedimento di verifica della congruità delle offerte. L’Autorità infatti ha rilevato la disomogeneità delle procedure utilizzate dalle stazioni appaltanti e il frequente ricorso ai ribassi sproporzionati da parte degli operatori economici. 

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, Determinazione del 27 luglio 2010 Linee guida per l’affidamento dei servizi attinenti all’architettura ed all’ingegneria

Fonte ITACA e AVCP


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico