Quarto Conto Energia. La bozza definitiva e prime osservazioni tecniche

In allegato la bozza definitiva del Quarto Conto Energia che dovrebbe essere discussa oggi 20 aprile in conferenza Stato-Regioni anche se al momento non risulta essere all’OdG. Alcune sintetiche osservazioni in relazione alla versione definitiva del testo-bozza.

1. Viene introdotta la distinzione tra Piccoli e Grandi impianti.
Sono piccoli impianti tutti quelli su edificio con P<200 kWp o in alternativa gli altri impianti (di cui all’art. 3 si dimenticano di dare una definizione ma che per analogia sono gli stessi del III conto energia) operanti in regime di scambio sul posto SSP.
Questo significa che un impianto a terra anche della potenza di 1 kWp operante in regime di vendita verrà classificato nella categoria “Grandi Impianti”.

2. Per gli impianti in esercizio dopo 1° gennaio 2013 il sistema incentivante da feed-in-premium (Conto energia + SSP o Ritiro dedicato) si trasformerà in feed-in-tariff, cioè verrà erogata una tariffa onnicomprensiva sui kWh iniettati in rete (quindi non sulla produzione ma sull’iniezione).

3. Per gli anni 2011 e 2012, nel caso di Grandi Impianti, per accedere alla tariffa incentivante occorrerà innanzi tutti iscriversi al registro GSE. Le richieste di iscrizione al registro potranno essere avanzate, per l’anno 2011, tra il 1° giugno e il 31 luglio 2011. Per iscriversi al registro, occorrerà presentare al GSE la seguente documentazione:
3.1 – Progetto definitivo
3.2 – Copia del pertinente titolo autorizzativo (AU, PDC, DIA ecc.)
3.3 – Copia della Soluzione Tecnica di Connessione rilasciata dal Gestore di Rete ed accettata dal Soggetto Responsabile.
3.4 – Nel caso di impianto a terra copia del certificato di destinazione d’uso

A seguito della richiesta di iscrizione nel registro il GSE pubblicherà una graduatoria di ammissione (i criteri di ammissione sono riportati all’art. 7) . Se l’impianto entrerà in graduatoria occorrerà poi certificare il fine lavori entro 7 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria. Se l’impianto non dovesse entrare in graduatoria, in riferimento ai citati criteri di ammissione sempre in ragione dei limiti di costo previsti all’art. 4 tab.1.1, occorrerà procedere ad una nuova richiesta di iscrizione al registro GSE per l’anno 2012 (finestra fruibile dal 1° al 30 novembre 2011).
Entro il 15 maggio 2011 il GSE pubblicherà le regole tecniche di iscrizione al registro.

4. Si chiarisce (e anche no), la definizione di superficie occupata dai moduli rispetto alla disponibilità totale. Tale superficie è da intendersi come quella individuata dal perimetro al cui interno ricadono i moduli fotovoltaici (leggi anche Fotovoltaico. Realizzazione impianti in Emilia-Romagna: Come, Dove e Perché).

5. Si chiarisce la definizione di sito abbandonato da almeno 5 anni:  tale classificazione dovrà essere dimostrata mediante esibizione della notifica ai proprietari effettuata dalla regione ai sensi dell’art. 4 legge 4 agosto 1978.

6. Permane la discriminazione per il valore della tariffa incentivante associata all’esercizio di serre fotovoltaiche.

Quarto Conto Energia, bozza definitiva non ancora in vigore

Articolo di Alessandro Caffarelli


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico