Professionista e IRAP. Abitudine e Regolarità non sono sinonimo di Libera Professione

La Cassazione con la recente ordinanza n. 8574 depositata il 14 aprile 2011 ha accettato il ricorso di un professionista che aveva citato in giudizio l’Agenzia delle entrate. Quest’ultima, infatti, aveva negato al professionista contribuente il diritto al rimborso dell’IRAP pagata.
Il motivo? Il giudice aveva stabilito che il professionista, poiché svolgeva la propria attività con “abitualità e regolarità”, doveva considerarsi un lavoratore autonomo e, in quanto tale soggetto all’IRAP.

La Cassazione ha ribaltato la sentenza avversa al professionista, cassandola e riconoscendo al professionista il diritto al rimborso delle tasse pagate. Inoltre la Corte suprema ha ribadito che il solo fatto di eseguire attività con i caratteri della regolarità e dell’abitudine, non significa che si stia lavorando come “lavoratore autonomo”!
E giusto per essere chiari, i giudici di Cassazione stabiliscono che “l’esercizio delle attività di lavoro autonomo (…) è escluso dall’applicazione dell’IRAP solo qualora si tratti di attività non autonomamente organizzata”.

E alla domanda che sorge spontanea “Cosa si intende per ‘attività autonomamente organizzata’?”, i giudici rispondono dell’ordinanza in questo modo: “Il requisito della autonoma organizzazione ricorre quando il contribuente: a) sia sotto qualsiasi forma, il responsabile dell’organizzazione e non sia quindi inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità e interesse; b) impieghi beni strumentali eccedenti il minimo indispensabile per l’esercizio dell’attività in assenza di organizzazione, oppure si avvalga in modo non occasionale di lavoro altrui”.

In ogni caso, fatto salvo tutto quanto sopra riportato, l’ordinanza specifica che è onere del contribuente, che chieda il rimborso dell’imposta non dovuta, fornire la prova dell’assenza delle condizioni sopra riportate.

di Mauro Ferrarini


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico