Pioggia di proroghe per NTC, energia, sicurezza e impianti

Proroghe in vista per le norme su permessi di costruire, norme tecniche per le costruzioni, fonti rinnovabili, sicurezza sul lavoro e tutela del paesaggio.
È in programma in questi giorni l’esame del Senato sul disegno di legge di conversione del d.l. n. 207 del 30 dicembre 2008, il c.d. Milleproroghe
 
Tra le novità introdotte dal decreto legge e già in vigore, è presente la proroga al 16 maggio 2009 di alcuni gli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro previsti dal d.lgs. 81/2008, come l’obbligo per i datori di lavoro di effettuare la valutazione dei rischi concernenti lo stress lavoro-correlato.
Sulla tutela del paesaggio è stato modificato il d.lgs. 42/2004, Codice dei beni culturali e del paesaggio, facendo slittare al 30 giugno 2009 l’entrata in vigore del nuovo regime di autorizzazione paesaggistica.

In sede di conversione si stanno aggiungendo numerosi emendamenti.
Per quel che riguarda l’edilizia è stato proposto il differimento di un anno – dal 30 giugno 2009 a 30 giugno 2010 – del periodo transitorio in cui è consentita l’applicazione facoltativa delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni, delle NTC e dei decreti del Ministro dei lavori pubblici.
Inoltre è stato prorogato al 30 giugno 2009, (la scadenza era stata fissata al 31 dicembre 2008 dalla legge 133/2008 di conversione del d.l. 112/2008) il termine per il riordino delle disposizioni in materia di installazione degli impianti all’interno degli edifici, e per la definizione di un sistema di verifiche degli impianti e delle relative sanzioni.

Diversi emendamenti propongono di differire al 1º gennaio 2010 come termine entro il quale i regolamenti edilizi devono prevedere, ai fini del rilascio del permesso di costruire per gli edifici di nuova costruzione, l’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, in modo tale da garantire una produzione energetica non inferiore a 1 kW per ciascuna unità abitativa, compatibilmente con la realizzabilità tecnica dell’intervento.
Inoltre è stato proposto di far slittare al 30 giugno 2010 il termine entro cui completare l’adeguamento alla normativa di prevenzione dagli incendi da parte di strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto che abbiano già presentato entro il 30 giugno 2005 la richiesta di nulla osta ai Vigili del Fuoco. 
 
La conversione in legge del decreto dovrà avvenire entro il 1° marzo 2009.

Mauro Ferrarini


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico