Piccoli appalti, cade il divieto per i consorzi

I consorzi tra imprese artigiane potranno partecipare alle gare insieme ai singoli. Sarà infatti cancellata a partire dal prossimo 1° luglio la norma che impediva ai consorzi delle piccole e medie imprese di partecipare alle gare sotto il milione di euro.

La Camera dei deputati ha infatti approvato un emendamento al disegno di legge collegato sulla semplificazione (Ac 1441-bis) che cancella le norme del codice dei contratti, le quali impediscono alle imprese associate in consorzi stabili, artigiani e di cooperative di partecipare alla stessa gara a cui partecipa il consorzio. I
In particolare si tratta degli articoli 36, comma 5, terzo periodo, e dell’articolo 37, comma 7, terzo periodo, del d.lgs. 163/2006.
È stato inoltre cancellato anche il reato di “turbativa d’asta” in cui si rischiava di incappare se la presenza alla gara era simultanea.

Soddisfazione viene espressa anche da Arnaldo Redaelli, Presidente di ANAEPA Confartigianato, l’Associazione che rappresenta oltre 63.000 imprese “Siamo soddisfatti. È stata cancellata una norma ingiusta che impediva la partecipazione dei consorzi delle nostre imprese artigiane alle gare sotto il milione di euro”.

Cancellata la norma resta il rammarico per il tempo perduto e per i danni causati nel periodo di validità del “blocco”. Secondo una stima del Sole 24 Ore il danno è quantificabile sui 260 milioni di euro.
A questo danno patrimoniale”, continua sempre l’analisi del quotidiano economico “bisogna aggiungere la perdita di molti soci dalle organizzazioni di categoria, che hanno lasciato perché incapaci di partecipare alle gare nonostante l’affiliazione”.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico