On line sulla via della Seta

Il mitico scenario dei viaggi di Marco Polo l’antica via della Seta, in predicato per diventare patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Una straordinaria rete di percorsi commerciali, culturali e religiosi lunga circa 15.000 km che per oltre 2.000 anni ha costituito l’unico collegamento tra le civiltà dell’est e dell’ovest: dall’antica città di Xi’an, centro di produzione della seta, a Venezia in Italia, attraversando Cina, Russia, Kazakistan, Tajikistan, Kyrgystan, Uzbekistan, Turkmenistan, Afganistan, Iran, Iraq, Armenia, Siria, Turchia, Grecia, Egitto.

Da questo itinerario avventuroso e romantico ha preso il via l’idea messa a punto dall’architetto Luigi Centola, dello Studio Centola & Associati, per il concorso internazionale di idee bandito dall’OICE, collegato alla mostra Alto Design e Alta Tecnologia Italiana che si svolgerà nel mese di settembre all’interno del Padiglione Italia all’Expo Universale di Shanghai.

L’OICE – dice Braccio Oddi Baglioni, presidente dell’Associazione delle società d’ingegneria aderente a Confindustria – crede fermamente nella cooperazione, nella competizione virtuosa e nelle potenzialità della creatività, della progettazione e della tecnologia italiana. Per questo motivo abbiamo ritenuto opportuno di lanciare il bando di concorso internazionale “Road map della seta” eccezionale opportunità per professionisti e studenti (italiani e cinesi) di fare proposte innovative per lo sviluppo di collaborazioni, investimenti e sinergie internazionali“.

Il concorso di idee
Organizzato da House of Excellences in China – China-Italy-Architectural-Organization, il concorso invita i partecipanti a elaborare idee-progetto innovative, materiali o immateriali, per “recuperare, reinterpretare, attualizzare e, se possibile, riconfigurare nell’immaginario collettivo la Via della Seta“.
L’iniziativa acquista ancora maggiore significato al momento attuale, a tutela della memoria storica dell’antico itinerario destinato via via a scomparire soppiantato dai treni superveloci che entro il 2025, come è stato annunciato dal governo cinese, collegheranno in 3-4 giorni l’Estremo Oriente all’Asia centrale e all’Europa. Una trama di 40.000 km di nuovi binari di ultima generazione attraverserà ben 17 Paesi con nuove stazioni, nodi intermodali e agglomerati urbani.
I container, per arrivare via terra da Amburgo a Shanghai, potrebbero impiegare anche meno di 48 ore con la conseguenza di rendere definitivamente obsoleto il trasporto marittimo.
Le idee-progetto, selezionate da una giuria italo-cinese, saranno inserite nel contesto di una grande mappa tridimensionale lunga oltre 15 metri che unisce simbolicamente l’Italia alla Cina, diventando parte integrante del percorso espositivo e costituiranno una partecipazione originata in maniera democratica; un’occasione e una vetrina uniche per proporre sfide ambiziose ad istituzioni, organizzazioni, imprenditori, media e ai milioni di visitatori dell’Expo.

I premi
Ai vincitori del concorso, patrocinato da Regione Lazio, Sviluppo Lazio e Comune di Roma e gestito online da Newitalianblood.com, andrà un premio di 10.000 euro, ai 5 o più menzionati sarà offerto un biglietto aereo a/r per Shanghai.
I primi 10 classificati saranno invitati alla Mostra Alto Design – Alta Tecnologia insieme ai più importanti progettisti italiani che proporranno gli esempi più innovativi della progettazione e della tecnologia del nostro Paese. La consultazione internazionale avverrà via web e sarà aperta a professionisti e studenti italiani e cinesi.
I partecipanti saranno liberi di proporre le loro idee per favorire articolate forme di cooperazione, collaborazione e sviluppo. Potranno scegliere a loro piacimento un sito lungo il tracciato, e liberamente decidere come rapportarsi ad esso.

Scadenze
Iscrizioni online entro il 31 maggio 2010
Consegna online dei materiali entro il 15 giugno 2010

Per informazioni
Sito web per consultare il bando e iscriversi: www.newitalianblood.com/expo2010
Segreteria del concorso: competition@newitalianblood.com


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico