Non residenziale privato, anche il 2011 sarà nero

Anche il comparto non residenziale privato entra in sofferenza ed è coinvolto nella generale forte caduta dei volumi produttivi che continua a caratterizzare il settore delle costruzioni.
A renderlo noto è l’Ance (Associazione nazionale costruttori edili), che ha diffuso recentemente una stima per il 2011 indicante per gli investimenti in costruzioni non residenziali private un calo del 2,1% in termini reali su base annua.

Il 2011 è il quarto anno consecutivo di flessione per gli investimenti in costruzioni non residenziali private, si legge nella nota. Complessivamente tali investimenti, nel quadriennio 2008-2011, diminuiranno del 15,6% in termini reali, riportando il volume di  investimenti ai livelli rilevati alla fine degli anni ‘90.

Relativamente al mercato immobiliare non residenziale (leggi su Geometri.cc Speciale Mercato e Quotazioni immobiliari), i dati dell’Agenzia del territorio riferiti ai primi 9 mesi del 2010 segnalano riduzioni nelle compravendite di unità immobiliari a uso terziario, commerciale e produttivo rispetto  allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre risultano in crescita gli scambi relativi a magazzini e box.

Non residenziale privato: un quadro delle tendenze, a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Ance

Fonte Ance


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico