Incentivi fotovoltaico e Modello Tedesco. La settimana prossima in Consiglio dei Ministri

Per la nuova disciplina degli incentivi statali per le fonti rinnovabili, il riferimento principale che incontra il favore delle parti in causa pare essere il Modello Tedesco. Solo ieri, con la diffusione della proposta di revisione per il Quarto Conto Energia, il Gruppo imprese fotovoltaiche italiane aveva avanzato una proposta in linea con quanto già accade in Germania (leggi anche Quarto Conto Energia. Il GIFI propone il Modello Tedesco).

E ieri sera il sottosegretario allo sviluppo economico, Stefano Saglia, ha confermato che gli incentivi al fotovoltaico del prossimo Conto Energia seguiranno un regime transitorio che partirà dal 1° giugno di quest’anno fino alla fine del 2011. Con l’inizio del 2012, invece, si aprirà l’era del Quarto Conto Energia simile al modello tedesco.
Quindi, in sintesi, dal 1° gennaio 2012, via libera allo “Scalone” degli incentivi, che saranno fissati di anno in anno senza stabilire un tetto in termini di MW annuali, ma un limite in termini economici (milioni di euro), raggiunto il quale non saranno più erogati incentivi

Incontrando i giornalisti, Saglia ha poi dichiarato che la discussione sul decreto rinnovabili sarà in agenda nella riunione del Consiglio dei Ministri prevista per la prossima settimana (leggi anche Decreto Rinnovabili: il testo e gli allegati tecnici. E ad aprile arriva il Quarto Conto Energia).

di Mauro Ferrarini


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico