Immatricolati ingegneria 2018-2019: la disciplina conferma la sua attrattività

Immatricolati ingegneria 2018-2019: la disciplina conferma la sua attrattività

immatricolazioni ingegneria 2018-2019

È stato diffuso il rapporto che contiene le statistiche sugli immatricolati ingegneria 2018-2019, elaborato dal Dipartimento Centro Studi – Fondazione Consiglio Nazionale Ingegneri sui dati forniti dall’Ufficio statistica del MIUR.

Dalla lettura dello stesso si evince la forte attrattività che i corsi di ingegneria esercitano su coloro che intendono proseguire gli studi.

Dal rapporto, intitolato “Gli immatricolati ai corsi di laurea in ingegneria 2018-2019”, si legge di un primo importante risultato che interessa l’incremento della domanda di formazione universitaria. Difatti quasi il 63%, dei 298.737 diplomati del 2018, ha proseguito gli studi iscrivendosi ad un corso universitario. Si tratta di un dato rilevante perchè vicino ai valori censiti nel primo decennio del 2000.

Tra le diverse discipline, registrano un aumento di circa 4.200 immatricolati i corsi di ingegneria  rispetto all’anno scorso e all’avvio dell’anno accademico 2018-2019, gli iscritti al primo anno dei corsi di ingegneria sono stati circa 45.000. Futuri ingegneri che aspirano alle società Top 50.

La novità relativa al biennio 2018-2019 riguarda la ripresa dell’indirizzo civile e ambientale, che negli ultimi anni ha registrato un calo nelle iscrizioni. L’aumento avutosi è dell’8,4% per la classe L-07 Ingegneria civile ed ambientale e addirittura del 23,8% quelli della classe L-23 Scienze dell’edilizia. L’ambito civile ed ambientale è quello che raccoglie i maggiori consensi tra le donne che nei corsi di laurea magistrale a ciclo unico, costituiscono la grande maggioranza degli immatricolati: quasi il 61%.

Buone notizie anche per i corsi della classe L-9 ingegneria industriale, il cui numero di immatricolati torna a crescere registrando un +11,5% dopo la flessione rilevata nella scorsa indagine, con oltre 22.500 nuovi iscritti.

La più gettonata, le cui figure uscenti restano le più ricercate dalle aziende, si conferma la classe LM-32 Ingegneria informatica, i cui corsi accolgono un numero sempre più ampio di studenti (15.565, +12% rispetto all’anno precedente).

In discesa, al di sotto dei 2 mila immatricolati, i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura classe LM-4.

Non perderti: Classifica internazionale università 2019. Quali sono le migliori?

Immatricolati ingegneria 2018-2019: gli atenei più scelti

Il Politecnico di Milano ed il Politecnico di Torino si mantengono alti in classifica e risultano i principali centri italiani di formazione in ingegneria. I due atenei detengono oltre il 22% di tutti gli immatricolati ingegneria 2018-2019.

L’Università degli studi Federico II di Napoli (7% degli immatricolati) si posiziona al terzo posto, seguono al quarto posto, l’Università di Padova (6,3%), e al quinto, l’Università La Sapienza di Roma (5,7%).

Gran parte degli atenei mostrano, rispetto all’anno accademico precedente, una crescita del numero di immatricolati con valori percentuali a due cifre.

Segno meno invece per gli atenei di Firenze (-7,2%), di Foggia (-42,9), Chieti-Pescara (-26,2) e Tuscia (-22,1). Perdono immatricolati ingegneria 2018-2019 le Università telematiche Niccolò Cusano, Guglielmo Marconi e Pegaso.

Nonostante le immatricolazioni siano in crescita ovunque, aumenta il numero di atenei con il numero di immatricolati ai corsi in ingegneria inferiore a 100: 9, laddove nel 2017/18 erano 8.

Leggi anche: Retribuzione laurea vs dottorato. Più è alto il titolo di studio e più si guadagna?

Quali sono i gruppi disciplinari con maggiori immatricolati?

Per l’anno accademico 2018/19 i corsi in ingegneria confermano la loro attrattività, risultando la principale scelta dei diplomati della scuola superiore, sebbene, negli ultimi anni, la quota abbia subito una leggera flessione, passando dal 15,6% del 2015/16 al 15,1% del 2018/19.

La forte crescita si ha, invece, per le immatricolazioni in altri ambiti disciplinari, come il gruppo politico-sociale che registrare un +19,4% di immatricolazioni, seguono quello scientifico con un +17,3% e quello chimico-farmaceutico con un +16,5%, anche se il migliore risultato interessa i corsi di veterinaria (in tutto di circa 2 mila immatricolazioni) per i quali si rileva il 21,5% di immatricolati in più.

Tra i gruppi più numerosi ci sono:

INGEGNERISTICO
  • L-7 Ingegneria civile e ambientale
  • L-8 Ingegneria dell’informazione
  • L-9 Ingegneria industriale
  • L-23 Scienze dell’edilizia
  • LM-4 C.U. Architettura e ingegneria edile-architettura
INSEGNAMENTO
  • L-19 Scienze dell’educazione e della formazione
  • L-22 Scienze delle attività motorie e sportive
  • LM-85 Scienze pedagogiche
POLITICO-SOCIALE
  • L-15 Scienze del turismo
  • L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione
  • L-20 Scienze della comunicazione
  • L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  • L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace
  • L-39 Servizio sociale
  • L-40 Sociologia
ECONOMICO-STATISTICO
  • L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale
  • L-33 Scienze economiche
  • L-41 Statistica
SCIENTIFICO
  • L-13 Scienze biologiche
  • L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali
  • L-26 Scienze e tecnologie agro-alimentari
  • L-28 Scienze e tecnologie della navigazione
  • L-30 Scienze e tecnologie fisiche
  • L-31 Scienze e tecnologie informatiche
  • L-32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura
  • L-34 Scienze geologiche
  • L-35 Scienze matematiche

Consulta il rapporto completo

Ti consigliamo:

Elementi di Scienza delle costruzioni

Elementi di Scienza delle costruzioni


Luigi Ascione , 2015, Maggioli Editore

Il testo, che nelle sue successive edizioni ha raccolto 
i risultati di molti anni di esperienza didattica, 
presenta i contenuti di un insegnamento di Scienza delle costruzioni impartito nell’ambito di un corso 
di laurea triennale in Ingegneria civile.Lo sforzo ispiratore è di...


35,00 € 29,75 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *