Fotovoltaico ed Eolico sottotiro!

Fortissima preoccupazione stanno generando, proprio in queste ore, le indiscrezioni riguardanti la bozza del decreto legislativo di recepimento della direttiva europea 28/2009/CE. Associazioni di categoria, aziende impegnate nelle energie rinnovabili e professionisti sono in fermento davanti al paradosso per il quale, invece che promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili, tale decreto rischi di affossare il settore delle FER.

Quello che sta per essere approvato mercoledì prossimo dal Consiglio dei ministri, il decreto FER cosi com’è stato presentato nella sua ultima bozza confermata da un articolo del Sole 24 Ore, rappresenta un colpo mortale per il nostro settore fotovoltaico”, commenta a caldo l’ing. Alessandro Caffarelli.

Il decreto di recepimento della direttiva europea, che dovrebbe promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili ai fini del raggiungimento degli obiettivi al 2020, si sta invece rivelando uno strumento che, per sanzionare presunti sviluppi speculativi, finisce per bloccare il settore nel suo complesso, non solo i grandi investimenti ma anche la generazione distribuita e gli impianti domestici di piccola taglia, emblematico al riguardo il blocco imposto alla crescita del fotovoltaico di qualsiasi dimensione.

Di cosa parliamo? In estrema sintesi:
– tetto alla crescita del solare,
– stop a qualsiasi incentivo dopo il 2014,
– taglio del 30% retroattivo agli incentivi all’eolico,
– nuovi incomprensibili sistemi per i nuovi impianti

L’Aper ha lanciato “un accorato appello al Ministro Romani perché consideri con la dovuta cautela gli effetti che tali disposizioni potrebbero avere sia per il settore economico in Italia sia per il raggiungimento degli obiettivi europei”.

E il fotovoltaico …
Come fa notare ancora l’ing. Caffarelli, l’articolo 23, comma 11, lettera d) dello schema di decreto si commenta da solo.

“Nel caso di raggiungimento anticipato dell’obiettivo specifico per il solare fotovoltaico, fissato a 8.000 MW per il 2020 nell’ambito del Piano di azione di cui all’articolo 3, accertato con le modalità del decreto del Ministro dello sviluppo economico 6 agosto 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 197 del 24 agosto 2010, è sospesa l’assegnazione di incentivi per ulteriori produzioni da solare fotovoltaico fino alla determinazione, con decreto del Ministro dello sviluppo economico, da adottare di concerto con il Ministro dell’ambiente e della tutela del mare, sentita la Conferenza unificata, di nuovi obiettivi programmatici e delle modalità di perseguimento, anche in relazione a quanto previsto dall’articolo 33, comma 5-bis”

… Incredibile


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico