Fotovoltaico e Decreto Rinnovabili: il GIFI incontra il Ministro

Continua serratissima la serie di iniziative attorno al futuro del fotovoltaico e del settore delle rinnovabili. Una delegazione del Gruppo imprese fotovoltaiche italiane (GIFI) ha incontrato ieri i rappresentanti del Ministero dello sviluppo economico per discutere la situazione attuale del comparto fotovoltaico e l’ultima bozza di decreto legislativo di attuazione della direttiva europea 2009/28/CE sulle fonti rinnovabili (leggi anche Fotovoltaico tartaruga, Nucleare come una lepre).

Sono due le richieste che la delegazione del GIFI ha consegnato al Ministero per evitare il blocco del mercato fotovoltaico e per salvaguardare gli investimenti:

Prima richiesta
Eliminare la sospensione degli incentivi previsti dal Conto Energia al raggiungimento degli 8 GW (leggi anche Fotovoltaico ed Eolico sottotiro!).

Seconda richiesta
Garantire la continuità per il mercato anticipando la revisione del sistema di incentivazione con una sostanziale riduzione delle tariffe, già a partire dall’ultimo quadrimestre 2011.

Nel caso nessuna delle due richieste potesse essere accettata, il GIFI ha auspicato l’introduzione, almeno, di un “grace period” al raggiungimento degli 8 GW, come già previsto nel precedente e nell’attuale Conto Energia.

Di seguito la lettera aperta indirizzata al Ministro dello sviluppo economico Paolo Romani


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico