Fonti Rinnovabili. In Abruzzo per gli impianti fino a 1 MW via alla Procedura abilitativa semplificata del Decreto Romani

Via libera alla semplificazione delle procedure in Abruzzo per gli impianti fotovoltaici. La Giunta regionale dell’Abruzzo, con la recente delibera n. 294 ha disposto, infatti, che a fare data dal 2 maggio 2011, gli impianti per la produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale fino ad 1 MW elettrico saranno autorizzati direttamente dall’amministrazione comunale, seguendo la c.d. Procedura abilitativa semplificata.

Ricordiamo che tale procedura è contenuta all’art. 6 del d.lgs. 28/2011, il famoso Decreto Romani, recante Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE.
Secondo il Decreto Romani la procedura abilitativa semplificata autorizza l’impianto comprensivo della rete elettrica per la connessione in quanto opera connessa ai sensi del d.m. 10 settembre 2010.

La recente delibera della giunta, inoltre, disciplina le istanze presentate ai sensi della d.g.r. n. 244/2010 (Autorizzazione Unica generalizzata per impianti fotovoltaici) entro il 29 marzo 2011, purché complete di tutta la documentazione prevista negli allegati 1a, 1b e 2 e della documentazione prevista dal d.m. 10 settembre 2010, stabilendo che le stesse hanno conseguito il titolo abilitativo al momento della presentazione della istanza completa.

Regione Abruzzo, d.g.r. n. 294 del 2 maggio 2011, Attuazione d.lgs. 3 marzo 2011 n. 28 – Disposizioni in tema di Autorizzazione generalizzata ai sensi delle delibere n.351 del 12 aprile 2007 e n. 244 del 22 marzo 2010

Fonte Regione Abruzzo


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico