Edilizia scolastica: interventi per la sicurezza

Nuovi provvedimenti per la sicurezza degli edifici sono stati introdotti con la legge 169, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 ottobre scorso, che ha convertito il d.l. 137 del 1° settembre 2008, riguardo Disposizioni urgenti in materia di istruzione e università.

In particolare l’articolo 7-bis destina al piano straordinario per la messa in sicurezza (ai sensi dell’art. 80, comma 21, della legge 289/2002) un importo non inferiore al 5% delle risorse stanziate per il programma delle infrastrutture strategiche, che comprende al suo interno il piano stesso.
 
Per consentire il completo utilizzo delle risorse già assegnate, il provvedimento revoca le economie maturate alla data di entrata in vigore del decreto e relative ai finanziamenti attivati ai sensi dell’art. 11 del d.l. 318/1986 (convertito dalla Legge 488/1986), dall’art. 1 della legge 430/1991 e dall’art. 2, comma 4, della legge 431/1996, e a quelli per i quali non sono state effettuate movimentazioni a decorrere dall’ 1° gennaio 2006.
 
In riferimento all’articolo 134 del Codice degli appalti pubblici (d.lgs. 163/2006), le stazioni appaltanti dovranno quindi rescindere i contratti stipulati, quantificando le economie e dandone comunicazione alla regione.

Fonte: ediliziaurbanistica.it


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico