Costruzioni antisismiche. Il sistema Emmedue

Proseguiamo nella nostra inchiesta, relativa ai sistemi costruttivi disponibili sul mercato, focalizzando la nostra attenzione su una tecnologia di stringente attualità a causa della drammatica necessità di ricercare soluzioni innovative in edilizia contro i danni causati dai terremoti in Italia come all’estero. Nel corso dell’articolo si darà dunque conto di Emmedue un sistema costruttivo sismo-resistente e isolante basato su una serie di pannelli modulari, prodotti industrialmente, che assolvono le funzioni strutturali richieste, garantendo isolamento termoacustico, resistenza al fuoco e agli eventi sismici.

Presso il laboratorio del Centro ricerche Casaccia (Roma), l’Enea ha coordinato un programma di sperimentazione, durato 15 mesi, finalizzato alla verifica e validazione del comportamento statico e sismico di edifici costruiti con questo sistema costruttivo.
Il programma ha visto in campo, oltre a Emmedue ed Enea (Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente) anche l’Eucentre (Fondazione della Protezione civile, dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, dall’Università di Pavia e dall’Istituto universitario di studi superiori di Pavia per la promozione della ricerca sulla riduzione del rischio sismico).

Effettuata nell’ambito delle iniziative del Glis (Associazione per l’isolamento e altre strategie di progettazione antisismica) lo scorso 27 novembre si sono effettuate delle prove su tavola vibrante che hanno riguardato un modello in scala reale di edificio Emmedue su due livelli.
L’edificio-prototipo è stato sottoposto a livelli di intensità sismica crescente riproducendo le condizioni di terremoti catastrofici come quello di Tolmezzo (Friuli Venezia Giulia) del 1976 (Magnitudo 6.4 Scala Richter) e Colfiorito (Umbria-Marche) del 1997 (Magnitudo 5.8).
Il test ha dimostrato la perfetta tenuta del sistema e il valore massimo raggiunto dell’accelerazione, 0.45g, è stato limitato solo ed esclusivamente dalla capacità della tavola. I risultati della campagna sono stati molto significativi, basti pensare che la “casetta” di due piani ha subito, nell’arco di mezza giornata, diversi eventi sismici di accelerazione crescente fino alla massima prevista da normativa senza subire alcun danno.

Il sistema costruttivo Emmedue
Il sistema si compone di una gamma di prodotti, che vanno dai muri portanti ai divisori, dai solai alle scale, composti da lastre in polistirene espanso (con densità e spessori variabili) e da due reti elettrosaldate in filo di acciaio galvanizzato collegate fra loro da connettori di acciaio.

Modalità costruttive
I pannelli possono essere trasportati a mano, da uno/due addetti, anche in forma assemblata e in dimensioni superiori ai 4 mq. Successivamente, nella fase di montaggio, può essere lavorato e posizionato manualmente da un singolo addetto senza l’utilizzo di mezzi di sollevamento.
Per quanto riguarda la predisposizione delle tracce di servizio, queste non richiedono assistenza muraria. I solchi nel polistirene si eseguono mediante un generatore di aria calda e le canalizzazioni degli impianti si posano dietro la rete metallica. In caso di tubi rigidi o semirigidi la rete metallica è tagliata per la lunghezza necessaria con l’impiego di normali cesoie e successivamente ripristinata con porzioni di reti piane di rinforzo.
Una volta collegati i pannelli tra loro dopo la piombatura, realizzato il getto di calcestruzzo nel caso dei pannelli doppi e sistemati gli impianti, si può applicare l’intonaco direttamente sul pannello.
La zincatura della rete di sostegno non preclude l’impiego di alcun tipo d’intonaco. Inoltre l’intonaco, applicato su pareti intimamente connesse tra di loro e armato per la presenza della rete metallica, risulterà monolitico, escludendo fenomeni di fessurazione derivanti da sollecitazioni meccaniche e/o termiche.

Caratteristiche tecniche, pannelli singoli
il pannello singolo è costituito da un traliccio spaziale di acciaio che racchiude una lastra di polistirene espanso ed è completato in opera con betoncino.
Pannello Singolo semplice
Utilizzato come struttura portante, per costruzioni fino a quattro piani, con applicazione di intonaco strutturale su entrambi i lati; per tramezzi, divisori e tamponamento, in edifici nuovi o da ristrutturare; per tamponamento e divisori in edifici industriali e commerciali di grandi dimensioni; come cassaforma a perdere isolante per coperture e solai di luci contenute, predisposto con o senza nervature pre-gettate.
Pannello Singolo “HP”
È un pannello speciale caratterizzato dall’applicazione di una doppia rete elettrosaldata su ogni lato e all’elevata strutturalità unisce una notevole resistenza alle azioni orizzontali, sia statiche che dinamiche. Per soddisfare esigenze di vario tipo è possibile richiedere la fornitura di pannelli singoli con inserti di materiali isolanti diversi quali sughero, lana di roccia o lamina di piombo.

Caratteristiche tecniche, pannelli doppi
Il pannello doppio è costituito da due pannelli base, sagomati e collegati tra loro da doppi connettori orizzontali che creano all’interno uno spazio da riempire con calcestruzzo di opportune caratteristiche e resistenza.
Lo spessore del setto di calcestruzzo all’interno del “pannello doppio”, così come le caratteristiche del calcestruzzo stesso, saranno determinati in funzione delle esigenze strutturali. Il pannello è infine completato con l’applicazione dell’intonaco esterno.
Il pannello doppio, fornito completo di armatura certificata da un Laboratorio ufficiale nel rispetto della legge 5 novembre 1971 n.1086 – d.m. 9 gennaio 1996, rispetta le prescrizioni sulle strutture in cemento armato secondo l’Eurocodice 2 (EC2)
Pannello Doppio Angolare
Pannello da utilizzarsi in combinazione con il pannello doppio per la realizzazione degli spigoli.
Il pannello angolare completa la gamma dei pannelli doppi, con i quali si realizzano setti portanti in conglomerato cementizio armato.

Caratteristiche tecniche, pannelli vari
Pannello Pianerottolo
Pannello per la realizzazione di pianerottoli, solai e piastre armate bidirezionalmente. Conferisce un isolamento continuo all’intradosso del pannello.
Il pannello pianerottolo si può sfruttare anche per qualsiasi piastra o soletta in c.a. da armarsi in due direzioni, con il vantaggio di un peso più modesto rispetto una soletta piena e della presenza di un isolante continuo che funge anche da cassaforma.
Pannello Scala
È costituito da un blocco di polistirene espanso, sagomato in base alle esigenze progettuali, rivestito con due reti metalliche assemblate per cucitura con fili di acciaio saldati in elettrofusione. Questo pannello, adeguatamente armato e completato con getto in opera negli appositi spazi, viene utilizzato per la realizzazione di rampe scale da  completare esternamente con del tradizionale intonaco, piastrelle, o altro materiale.
Il pannello scala si caratterizza per l’agevole e veloce posa in opera, unita a una particolare leggerezza e resistenza strutturale.
Pannello Solaio
Con il pannello solaio Emmedue composto da una lastra sagomata in polistirene espanso si realizzano solai e coperture di edifici con aggiunta di acciaio integrativo all’interno di appositi travetti e successivo getto in opera di conglomerato cementizio.


Un commento su “Costruzioni antisismiche. Il sistema Emmedue

  1. buon giorno
    chiedo informazioni , dovrei costruire un piccolo capannone di circa 45mq e vorrei utilizzare una dei vostri prodotti e pensavo al pannello singolo .
    epossibile metterlo all’esterno?
    e possibile farlo alto 4 mt?
    e in grado di tenere un tetto leggermente in pendenza ?
    attendo risposta grazie
    Ubaldi Daniele

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico