Certificazione energetica. Come le Regioni applicano la normativa

Sarà distribuito gratuitamente in occasione del Primo Forum nazionale sulla certificazione energetica degli edifici uno studio, elaborato dal Comitato Termotecnico Italiano (CTI) in collaborazione con Mostra Convegno Expocomfort (MCE), relativo allo stato applicativo della certificazione energetica degli edifici a livello nazionale. Un argomento di grande interesse per i professionisti, considerate anche le polemiche che hanno visto spesso contrapposte Regioni e Ordini professionali (leggi anche Albo dei Certificatori energetici, anche gli ingegneri delle Marche ricorrono al T.A.R. e anche Certificatore energetico: Ingegneri – Regione Puglia 1-0)

Il documento, aggiornato alle ultime disposizioni legislative, evidenzia l’estrema eterogeneità dell’approccio con il quale le diverse Regioni hanno affrontato la materia della certificazione energetica: alcune sono partite proponendo dei loro schemi, altre hanno definito le regole recependo le Linee Guida nazionali quando sono uscite, altre ancora non hanno legiferato recependo tacitamente la normativa statale. Infine alcune hanno in programma di includere la certificazione energetica all’interno della certificazione di sostenibilità energetico ambientale.

La pubblicazione vuole fornire un quadro globale sullo stato di applicazione, a livello nazionale, della certificazione energetica degli edifici. Cinque Regioni hanno un sistema informativo regionale (catasto energetico) per il deposito dell’attestato di certificazione energetica, in tutte le altre gli attestati vengono consegnati manualmente o inviati per posta elettronica certificata. Dodici Regioni hanno comunicato il numero di attestati depositati. Sette Regioni/Province autonome hanno un proprio modello di attestato di certificazione energetica. In sole tre Regioni è obbligatoria l’affissione sull’edificio di una targa energetica.

Le parti del documento
Il documento è strutturato in due parti.

Prima parte
La Prima parte propone un quadro schematico riportante prospetti e schemi riassuntivi relativi alla certificazione energetica, considera aspetti di natura diversa ponendo a confronto le varie realtà regionali. La sua è stata possibile grazie alla collaborazione di tutte le Regioni e Province autonome che hanno compilato e restituito un form standard predisposto dal comitato scientifico organizzatore. I risultati presentati costituiscono riferimento ufficiale.

Seconda parte
Questa parte del documento riassume in maniera più discorsiva aspetti difficilmente schematizzabili o comunque che necessitano, per la comprensione, di una descrizione più estesa. Le informazioni sono state desunte dalla lettura delle varie legislazioni regionali.

Presentazione e distribuzione gratuita al Forum sulla Certificazione energetica
Come detto, il documento che verrà presentato, come detto, nel corso del Primo Forum Nazionale sulla certificazione energetica degli edifici organizzato dal CTI in collaborazione con Reed Exhibitions (Mostra Convegno Expocomfort), previsto per i prossimi 14 e 15 giugno.
Il Forum è rivolto a tutte le categorie legate al mondo della progettazione efficiente, della certificazione e della gestione energetica, come progettisti, certificatori energetici, Energy manager, istituzioni e settore della produzione
Per poter partecipare al Forum è necessario iscriversi sul sito di MCE nella sezione dedicata all’evento.

Fonti
Murano G., Bollettino CTI Informa,
MCE


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico