Building Automation per l’efficienza energetica nel terziario

Con chiari e ben precisi obiettivi di efficienza energetica, sicurezza e condizioni ottimali di comfort sul lavoro, è stato recentemente portato a termine un ampio progetto di ristrutturazione di un edificio destinato a riunire le due precedenti sedi milanesi della società Accenture che, operando in oltre 120 paesi, fornisce alle aziende consulenza globale per le attività direzionali, servizi tecnologici e outsourcing (1).

La nuova sede, in cui lavorano circa mille persone, occupa un’area di 17.000 metri quadri di cui 9.000 coperti, suddivisi fra un corpo di fabbrica perimetrale e una torre centrale di sette piani. Considerando un utilizzo degli uffici di 250 giorni/anno, per otto ore al giorno, l’edificio è in media occupato per 2.000 ore.
Le scelte dei progettisti si sono orientate verso un moderno sistema BMS (Building Management System) frutto della collaborazione tra ABB e SAET.
Per tale applicazione sono stati utilizzati dispositivi ABB i-bus, a standard internazionale KNX, connessi al sistema di supervisione SAET GEMSS, il quale è in grado di garantire una gestione integrata dei diversi impianti e sottosistemi presenti nell’edificio: illuminazione, termoregolazione, rilevazione incendi, interruttori dei quadri elettrici, allarmi. Complessivamente vengono controllati, attraverso un’intuitiva interfaccia utente, più di 6.000 punti.

Il controllo dell’illuminazione avviene secondo due criteri operativi tra loro complementari: la regolazione della luminosità artificiale in funzione della luce naturale, proveniente dalle ampie vetrate che rivistono gran parte dell’edificio, e la rilevazione della presenza di persone nei locali. La regolazione è svolta mediante sensori di luminosità montati sulle lampade e reattori in tecnologia Dali in grado di variare da 0 a 100% l’intensità luminosa. L’illuminamento in ogni settore è mantenuto costante dai sensori che intervengono sul flusso emesso dalle lampade in modo tale da variarlo in base al contributo della luce naturale.
Tutti i corpi illuminanti e i sensori di luminosità sono collegati al sistema ABB i-bus KNX che comprende 24 gateway Dali ABB DG/S1.1, 60 sensori di luminosità ABB LR/S 4.16.1 e 277 sensori di presenza.

Per quanto riguarda l’impianto termico, sono state realizzate ottimizzazioni del funzionamento delle centrali tecnologiche mediante l’uso di inverter, sono state installate caldaie ad alto rendimento ed è stato realizzato un sistema ad aria primaria con recuperatori di calore. L’installazione di sonde di temperatura e umidità nelle diverse zone dei piani, gestite tramite il sistema ABB i-bus KNX, garantisce microclimi separati adatti a necessità specifiche.

Le misurazioni effettuate nei mesi già trascorsi dall’inaugurazione documentano i risparmi ottenuti rispetto alle soluzioni impiantistiche tradizionali. Le fonti illuminotecniche a risparmio energetico assicurano un minore consumo annuo del 50% (300.000 kWh); la gestione ottimizzata dell’intensità luminosa rende possibili riduzioni dei consumi del 20% (70.000 kWh) e la rilevazione di presenza delle persone porta a una riduzione del 10% (30.000 kWh). Inoltre, l’illuminazione secondo fasce orarie e programmi settimanali/annuali diminuisce i consumi del 5% (100.000 kWh), mentre la gestione di riscaldamento e condizionamento li riduce del 20% (200.000kWh). In totale, la riduzione complessiva dei consumi su base annua è di 700.000 kWh, pari al 18% ed equivalenti a 161 Tep. L’illuminazione, inoltre, è sempre al livello ottimale, allineata ai valori prescritti nella norma UNI 12464-1 relativa ai luoghi di lavoro.

Articolo dell’ing. Silvio Della Casa, responsabile informazione tecnico-scientifica di ABB

Si ringraziano per la collaborazione la società GSP, committente dell’intervento, e lo Studio di Progettazione Elettrica Mastrogiacomo.

Note
1. Il presente contributo è un approfondimento che prende spunto dalla Giornata della Ricerca Anie, dedicata alle tecnologie più innovative per il Sistema Edificio


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico