Bonomi (ANIMA): Per le Rinnovabili termiche investimenti inferiori al Fotovoltaico

“Ciò che chiediamo oggi, all’inizio di una settimana parlamentare densa di impegni, è di affrontare adeguatamente il punto dedicato all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili, in modo da giungere in aula con una bozza di documento condivisa, approfondita ed esaustiva per assicurare in particolare alle rinnovabili termiche la giusta considerazione”, dichiara Sandro Bonomi, Presidente ANIMA.

Mentre è stata diffusa la bozza del decreto sul Quarto Conto Energia, il presidente della Federazione delle associazioni nazionali dell’industria meccanica varia e affine sottolinea il contributo, rispetto al solare elettrico, delle rinnovabili termiche. Secondo uno studio dell’Enea citato da Bonomi, infatti, la produzione da rinnovabili termiche “è la migliore e più efficiente soluzione tecnologica per produrre energia per il comfort domestico: caldo, freddo, acqua calda sanitaria”.

“I consumi domestici rappresentano ben il 30% del fabbisogno nazionale complessivo di energia e devo dire che, scegliere di implementare le tecnologie che meglio soddisfano queste esigenze, rappresenta un grande e importante passo avanti nella visione politica attuale rispetto al recente passato”
, continua Bonomi.

Il Piano di Azione Nazionale sulle energie rinnovabili, che delinea gli investimenti sulle rinnovabili termiche dei prossimi 10 anni, comprende proprio le rinnovabili termiche come uno degli elementi su cui puntare, anche se a queste sono stati finora assegnati investimenti 10 volte inferiori rispetto al solare elettrico, è la denuncia del presidente Bonomi (leggi anche Decreto Rinnovabili: i produttori di impianti termici reagiscono).

Non perdiamo l’occasione di investire finalmente in modo efficiente sull’efficienza energetica del nostro paese. – conclude il presidente ANIMA – Chiediamo di riconoscere questa opportunità alle industrie, ai lavoratori e alle famiglie che ogni giorno fanno grande l’Italia in questo piccolo grande esempio di manifatturiero nazionale che vince nel mondo”.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico