Autostrade per l’Italia rende noti gli interventi di manutenzione viadotti e ponti

Autostrade per l’Italia rende noti interventi di manutenzione viadotti e ponti

interventi di manutenzione

È stato reso pubblico il programma degli interventi di manutenzione ponti e viadotti, messo in atto da Autostrade per l’Italia, riferito ai periodi di giugno 2019 vs giugno 2018, aggiornato al 14 settembre 2019.

Nel documento “mappa degli interventi di manutenzione su ponti e viadotti” sono elencati gli interventi programmati dalla società, ovvero quelli urgenti da attivare, da eseguire entro 2 anni ed entro 5 anni, a medio – lungo termine, a lungo termine con dettaglio delle opere d’arte maggiori – ponti e viadotti ed interventi in corso.

Nello specifico, Autostrade per l’Italia, nell’ottica di avviare una politica di trasparenza, ha reso noto l’”elenco dei viadotti e degli interventi di manutenzione in corso” (aggiornato al 14 settembre 2019) sotto le Direzioni Aspi Competenti di Genova, Milano, Bologna, Firenze, Fiano Romano, Cassino, Pescara, Bari e Udine, dettagliando l’opera, l’avvenuta verifica eseguita da società di ingegneria esterne e il tipo id intervento previsto.

La società che fa capo ad Atlantia e gestisce una buona metà della rete autostradale, ovvero 2854,6 km su 6668 km complessivi, dà il via libera alla consultazione da parte di coloro che ne facciano richiesta, della documentazione riguardante la progettazione, manutenzione, monitoraggio e gestione dell’infrastruttura di rete. Per procedere con le richieste di accesso agli atti, Autostrade per l’Italia ha in programma l’attivazione di un’area sul sito della società, ed uno sportello dedicato presso la sede centrale di via Bergamini a Roma. La procedura di accesso agli atti, sarà concordata da ASPI con le associazioni dei consumatori.

Sul sito dell’ASPI, all’interno dell’area dedicata all’ “informazione sulla sicurezza dei viadotti”, sono state pubblicate le informazioni circa lo stato dei viadotti Gargassa, Pecetti (A26), Moro (A14), Paolillo (A16), Sarno (A30), viadotto 6 Luci (una piccola opera in approccio all’intersezione A10-A7 vicina al Morandi), viadotto Giustina (A14 nella Direzione 7° Tronco di Pescara).

Al momento sono in corso interventi di manutenzione su 73 viadotti, mentre 64 sono le opere che richiedono interventi entro 5 anni, 253 quelle con interventi da eseguire a medio lungo-termine, 705 con interventi da eseguire a lungo termine, 848 le opere che non hanno bisogno di interventi.

Non perdere lo speciale: Passaggi sicuri: ponti, gallerie, infrastrutture

Interventi di manutenzione viadotti e ponti. Paolillo e Pecetti sotto l’occhio della Magistratura

In particolare per i viadotti Paolillo e Pecetti è stata pubblicata dalla società una nota circa i provvedimenti adottati dalla Magistratura.

“Autostrade per l’Italia conferma nuovamente la sicurezza di tali opere, dove gli interventi di manutenzione sono stati conclusi diversi mesi fa. Sulla scorta delle informazioni fornite dalle direzioni di Tronco competenti, la società ha inviato lo scorso 4 dicembre 2018 al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti un report contenente il dettaglio degli interventi manutentivi realizzati e delle verifiche effettuate sui viadotti della rete, tra cui il Pecetti e il Paolillo. In nessun caso è stato riscontrato alcun problema riguardante la sicurezza di questi e altri viadotti oggetto di indagine, che sono stati verificati anche da società esterne specializzate in tale tipo di monitoraggi, oltre che dai competenti uffici ispettivi del Ministero…”

Nella nota esplicativa pubblicata il 14 settembre 2019, Autostrade per l’Italia descrive le dinamiche che hanno interessato il Viadotto Pecetti, situato sull’autostrada A26 nella Direzione 1° Tronco di Genova. Secondo una relazione di SPEA consegnata alla Direzione di Tronco di Genova di ASPI nel settembre 2018, la struttura presentava una perdita di precompressione su una delle dodici travi dell’opera. L’intervento di ripristino è stato progettato e concluso nel febbraio 2019 e per dimostrare l’efficienza della precompressione dell’impalcato comprendente la trave oggetto dell’intervento, nello stesso mese di febbraio è stata eseguita una prova di carico che ha confermato la piena rispondenza ai valori di progetto.

Per quanto concerne il Viadotto Paolillo, situato nel Comune di Cerignola (FG) nella Direzione 8° Tronco di Bari, oggi completamente ristrutturato, la problematica riscontrata riguarderebbe esclusivamente una presunta marginale discrepanza tra diversi documenti (anni’70) della contabilità finale di costruzione: in particolare la tabella di sintesi della contabilità finale riporta un quantitativo totale di armatura di precompressione irrealisticamente basso che non ha trovato alcun riscontro nella realtà e che fa ritenere tale tabella priva di significato.

Nel comunicato pubblicato sul sito della società viene chiarito in che modo la società si sta muovendo sulla questione che sta interessando i due viadotti: “In ogni caso ASPI segnala che, a scopo meramente cautelativo, aveva già provveduto a cambiare la sede operativa dei due dipendenti oggi interessati dai provvedimenti della magistratura. Anche sulla scorta delle informazioni che potrà assumere e approfondire nel corso delle prossime ore, Autostrade per l’Italia si riserva di attivare ulteriori azioni a propria tutela, restando a disposizione degli organi inquirenti.”

Per saperne di più 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *