Antisismica. Effetti del terremoto in Giappone sull’ambiente costruito

Tra il 26 marzo e il 1° aprile 2011 una spedizione del gruppo Geotechnical Extreme Events Reconnaissance (GEER) ha effettuato un sopralluogo nelle prefetture giapponesi colpite dal terremoto dello scorso marzo. L’esito di questa spedizione ha portato alla elaborazione di un report (in lingua inglese), scritto principalmente per ingegneri e geologi che si interessano degli effetti di sismi di queste proporzioni sull’ambiente costruito.

L’ampiezza della regione esplorata si aggira sui 200 km (prefetture di Fukushima, Miyagi, Iwate, Aomori) e include a sud la Baia di Tokyo e le zone costiere fa Choshi fino a Oarai e Hitachinaka. La parte interna esplorata, lungo il fiume Tone, comprende le comuità di Tsuchiara City e Toride.
Tra le osservazioni riportate dai membri della spedizione sono stati segnalati alcuni casi di liquefazione e subsidenza.

Geotechnical Quick Report on the Kanto Plain Region during the March 11, 2011, Off Pacific Coast of Tohoku Earthquake, Japan, a cura di Scott A. Ashford, Ross W. Boulanger, Jennifer L. Donahue, and Jonathan P. Stewart (GEER) (pdf 5,4 Mb)


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico